Geppi apre con “Perfetta” le stagioni teatrali di Senigallia e San Benedetto: «Amo la vostra terra e mando un abbraccio a tutti gli alluvionati»

Geppi apre con Perfetta le stagioni teatrali di Senigallia e San Benedetto: «Amo la vostra terra e mando un abbraccio a tutti gli alluvionati
Geppi apre con “Perfetta” le stagioni teatrali di Senigallia e San Benedetto: «Amo la vostra terra e mando un abbraccio a tutti gli alluvionati
di Laura Ripani
4 Minuti di Lettura
Venerdì 7 Ottobre 2022, 04:45

SENIGALLIA - Dal mare della sua Sardegna a quello di Senigallia (venerdì 7 ottobre ore 21) e San Benedetto (sabato 8 e domenica 9, ore 20,45). La brava e simpatica Geppi Cucciari inaugurerà con lo spettacolo “Perfetta” le stagioni teatrali delle due città di mare e, forse non è un caso. 

Il tour

«Passo in Sardegna quasi la metà dell’anno. Certo che amo il mare. E amo anche quello delle Marche - dice - , terra fantastica per la sua gente, per i teatri meravigliosi, per il suo cibo e per i paesaggi bellissimi. E mi colpisce ricominciare il tour da una città che ha fresco il ricordo di neppure un mese fa di quei giorni terribili. Mi permetta allora di mandare un grande abbraccio a tutte le famiglie colpite dall’alluvione». La piece è stata scritta da Mattia Torre. «Se lo conoscesse - spiega ancora l’attrice - non lo legherebbe mai a un manifesto politico. È uno spettacolo poetico, divertente, non comico in senso stretto. Spero che lasci in chi lo vede un po’ di tenerezza ed energia». Ma Perfetta non è Geppi. L’attrice ne prende le distanze: «Questa donna non sono io, non è mia la vita, il lavoro, le incombenze familiari. Ma ho avuto la fortuna che Mattia scrivesse questo spettacolo per me, eravamo amici, mi conosceva bene. Credo questa donna mi somigli più di quanto la sua biografia non sembri dimostrare. Per la sua forza e le sue fragilità». Cucciari è un’artista poliderica. Da Un Giorno da Pecora su Rai Radio Uno a “Per un pugno di libri” non si può considerare un’intellettuale in senso stretto ma la sua ironia è oramai leggendaria. «Un premio alla carriera a 49 anni non lo hanno mai dato a nessuno - si schermisce di fronte alla domanda provocatoria -. Forse sarebbe un invito a smettere. O sarà la sua irresistibile ironia!?». Ma tra radio, tv, teatro e libri non saprebbe proprio cosa scegliere. «Mi piacciono tutte queste cose. Le alterno e le sommo a volte. La magia di chi esce di casa per venire a vederti è una cosa che si riproduce ogni replica e per me è una grande emozione ogni volta. Che la gente ti dedichi ore della sua serata è un grande onore. La radio è una racconto quotidiano con un altro sapore. La tv è già in casa e chi ha voglia di vederti ti trova lì. E non vedo l’ora di scrivere il prossimo libro».

Gli appuntamenti

In Perfetta si racconta un mese della vita di una donna scandito dalle quattro fasi del ciclo. Cerca di trattare con umiltà (ma frontalmente) un tabù di cui gli uomini sanno pochissimo e di cui persino molte donne non sono così consapevoli. Info per il teatro La Fenice di Senigallia 3351776042, per il Concordia di San Benedetto 0735588246.

© RIPRODUZIONE RISERVATA