Fabrizio Moro fa tappa il 27 agosto all'Arena Mandozzi di Sant'Elpidio a Mare con “La mia voce tour 2022"

Sabato 14 Maggio 2022 di Chiara Morini
Fabrizio Moro

SANT'ELPIDIO A MARE - Sarà Sant’Elpidio a Mare una delle nuove tappe de “La mia voce tour 2022” di Fabrizio Moro che arriverà nel Fermano il prossimo 27 agosto. Quando a inizio maggio aveva annunciato le date del tour, il cantautore romano aveva anticipato sui social: «Arriveranno altre date e altri concerti. Torniamo finalmente a suonare e ci torniamo con la voglia di un adolescente che ha appena imparato bene il suo primo giro di accordi». E l’annuncio dell’appuntamento elpidiense è stato dato proprio nella giornata di ieri. Il tour estivo porterà Fabrizio Moro nelle location all’aperto più suggestive d’Italia e a dicembre terrà due concerti al Forum di Assago e al Palazzo dello sport di Roma. 

 


L’artista promette di far emozionare il pubblico che sarà presente al concerto all’Arena Mandozzi con i brani suonati e cantati live, tratti dal suo ultimo lavoro discografico “La mia voce”. Ci sarà anche “Sei tu”, il brano cantato a Sanremo, che ha vinto il premio Sergio Bardotti per il miglior testo e che ha ottenuto il disco d’oro. A queste si aggiungeranno le canzoni che hanno segnato le tappe principali del suo percorso, tra cui l’ultima, “Oggi”, secondo singolo estratto dall’Ep pubblicato. Ne “La mia voce tour 2022”, Moro sarà accompagnato sul palco da Claudio Junior Bielli al piano, Danilo Molinari e Roberto Maccaroni alle chitarre, Luca Amendola al basso e Alessandro Inolti alla batteria.

Moro si è fatto conoscere al grande pubblico con il suo primo disco, “Fabrizio Moro”, uscito in seguito alla sua prima partecipazione al Festival di Sanremo nella categoria giovani, nel 2000. Da quel momento tutti ricordano la carriera di Moro, fino allo scorso mese di ottobre quando ha diretto il video di “Sogni di rock’n’roll”, successo di Ligabue, esordendo in seguito alla regia cinematografica di “Ghiaccio”, uscito all’inizio dell’anno, che vede protagonisti Giacomo Ferrara e Vinicio Marchioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA