Cristicchi show sotto la pioggia
e oggi c'è Biondi a Pizzo Meta

Cristicchi show sotto l'acqua
​e oggi c'è Biondi
in concerto a Pizzo Meta
Cristicchi show sotto l'acqua
​e oggi c'è Biondi
in concerto a Pizzo Meta
SAN SEVERINO - Prima o poi doveva accadere: la pioggia è caduta su RisorgiMarche. Ma nonostante le previsioni avverse e le continue minacce all’orizzonte, un migliaio di persone è salito ieri pomeriggio fino alla Roccaccia, nel territorio di San Severino Marche, al confine con Treia, nella provincia di Macerata. E una volta arrivate sono comunque riuscite a godersi metà del concerto di Simone Cristicchi e degli Gnu Quartet, compresa la suggestiva apertura della cantautrice Frida Neri.
 
 


«Simone ha deciso di regalarci un concerto che prevede il suo repertorio rivisitato in un arrangiamento “da camera”, grazie alla strumentazione degli Gnu Quartet», ha annunciato Neri Marcorè, che ha continuamente scherzato con gli spettatori sulle condizioni meteo. «Simone è un caro amico, una persona che stimo molto sia umanamente, per la sua squisita sensibilità, che professionalmente, perché non smette mai di rischiare, di allontanarsi dai sentieri battuti e sicuri e che con i suoi tanti talenti di musicista, scrittore e attore testimonia la quintessenza dell’artista».
Con “A mano a mano” si è aperto quindi un concerto che, nonostante la sospensione dopo circa 40 minuti, ha fatto vivere ai coraggiosi spettatori un’esperienza unica e indimenticabile. Dopo aver proposto brani come “Studentessa universitaria”, “La morlacca”, “Vorrei cantare come Biagio”, “Angelo custode” e “Ultimo valzer”, Simone ha continuato generosamente a esibirsi, chitarra e voce, sotto una copertura velocemente allestita, nella speranza che la pioggia smettesse. Il pubblico ha cantato con lui accenni di pezzi celeberrimi di altri autori ma dopo qualche minuto è stato evidente che non si potesse continuare. Marcorè, megafono in mano, si è avvicinato alla gente ringraziandola per aver deciso comunque di salire a San Lorenzo nonostante le previsioni poco incoraggianti. Il pubblico ha regalato in ogni caso sorrisi e apprezzamenti, dimostrando comunque soddisfazione per uno spettacolo e un’esperienza unica, che poi si è prolungata tra selfie e strette di mano sotto gli ombrelli.
RisorgiMarche resta oggi in provincia di Macerata con Mario Biondi che si esibirà alle 16,30 a Pizzo Meta, la punta più alta tra le cime costituenti la parte settentrionale della catena dei Sibillini. Questo appuntamento riserva una camminata nella natura di circa 40 minuti. Le persone con disabilità motorie potranno raggiungere con i propri automezzi (senza prenotare online un Pass) le vicinanze del luogo di spettacolo. Info: disabili. risorgimarche2018@gmail.com.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 7 Luglio 2018, 11:27 - Ultimo aggiornamento: 07-07-2018 12:34

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO