“Passaggi" parte da San Costanzo con quattro autrici, c'è anche la Zanicchi con una saga familiare

Iva Zanicchi
Iva Zanicchi
di Elisabetta Marsigli
3 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Giugno 2022, 10:25

SAN COSTANZO - Grandi numeri e grandi novità per Passaggi Festival che apre la sua X edizione, il 18 e 19 giugno, da San Costanzo per poi proseguire, dal 20 al 26 giugno, a Fano. Nove giorni di festival, dodici sedi tra centro storico e lungomare, oltre 150 eventi, più di 200 ospiti tra autori e relatori, diciassette rassegne librarie suddivise per generi (dalla saggistica alla narrativa, dalla poesia alle graphic-novel), cinque mostre, diciassette laboratori per bambini: un’offerta culturale di ampio rispetto che conferma l’attenzione nazionale e il successo di un pubblico sempre in crescita.

 
La partenza
«Oltre alla partenza da San Costanzo, con un genere letterario come la narrativa, fino ad ora mai trattato, le novità di questa X edizione stanno soprattutto in come abbiamo strutturato il programma», afferma il direttore Giovanni Belfiori. «Dall’apertura di nuovi spazi a quella verso nuovi generi letterari: la poesia, con l’accoglienza del premio Fortini; la mostra di libri con un inedito di Ungaretti, la rassegna dedicata ai filosofi nel Chiostro delle Benedettine con ospiti d’eccezione tra cui Paolo Benatti». Alla soddisfazione si aggiunge l’ampliamento del contributo dalla Regione: «Abbiamo accolto con soddisfazione - sottolinea anche il presidente di Passaggi Festival, Cesare Carnaroli - la notizia del contributo di 90mila euro della Regione Marche, importo che finalmente si avvicina a quello concesso dal Comune di Fano grazie alla sinergia tra il vicepresidente della Giunta regionale Mirco Carloni, la vicepresidente della commissione Cultura, Marta Ruggeri, la sensibilità dell’assessore al Bilancio Guido Castelli, cui si unisce quella dell’assessore alla Cultura Giorgia Latini». 


Le autrici
Si parte dunque con la narrativa e con quattro splendide autrici: sabato 18 alle 19, nella rinnovata Piazza San Pio da Pietrelcina di San Costanzo, Andrea Delogu presenta il suo “Contrappasso” (Harper Collins), mentre alle 21,15 sarà la volta di Veronica Pivetti e il suo giallo messicano “Tequila bang bang” (Mondadori). Domenica, sempre a San Costanzo, Iva Zanicchi (alle 19) presenterà il racconto di una saga familiare dal titolo “Un altro giorno verrà” (Rizzoli), mentre alle 21,15, salirà sul palco di Piazza San Pio da Pietrelcina Catena Fiorello, con un altro capitolo della saga di Monte Pepe, “I cannoli di Marites” (Giunti). Confermato Gaetano Pecoraro (Pincio, lunedì 20, ore 22), volto noto della televisione come inviato del programma ‘Le Iene’ che, presenterà “Il male non è qui. Matteo Messina Denaro” (Sperling & Kupfer). 


Il forfait
Da registrare l’assenza di Antonio Caprarica che per problemi personali ha annullato tutte le presentazioni librarie del periodo, ma al suo posto ci sarà Filippo Ceccarelli (martedì 21, ore 21, Piazza), ospite fisso della trasmissione Propaganda Live su La7, che presenterà “Lì dentro. Gli italiani nei social” (Feltrinelli) Sempre martedì (ore 22, Piazza), il Premio Giornalistico Andrea Barbato sarà conferito direttamente sul campo: Lorenzo Cremonesi, impegnato nelle zone di guerra, riceverà il premio collegandosi dal Donbass.

© RIPRODUZIONE RISERVATA