Capossela, Nada e Elio star di Nel cuore e nell'anima, la rassegna cult dell'estate sulla Riviera delle palme

Giovedì 26 Maggio 2022 di Laura Ripani
Elio canta Iannacci

SAN BENEDETTO - Nel cuore del vecchio incasato, nell’anima di una città di mare che non vuole offrire a cittadini e turisti solo spettacoli popolari ma rivendica una propria, alta, dignità culturale. Amat e Comune di San Benedetto hanno presentato ieri il cartellone di una rassegna affascinante che mette in fila Nada, Elio e le storie tese e Vinicio Capossela nel solco della tradizione di quel Violino e la selce che alla fine del secolo scorso portò nelle medesime location Alice e Teresa De Sio grazie a Franco Battiato e, ancora prima, di quelle Notti Italiane promosse dall’allora assessore alla cultura Gino Troli, direttore regionale dell’Amat che si commuove sempre quando presenta una manifestazione importante nella sua città.

 

 
Il valore
«Se è pur vero che la Riviera non ha un festival - ha spiegato Troli - riesce comunque ad essere protagonista come merita con questo evento che offre proposte importanti, un momento alto». E in effetti la collaborazione con la nuova amministrazione, guidata dal sindaco Antonio Spazzafumo e l’assessore Lina Lazzari ha dato i suoi frutti. «Un rapporto - ha spiegato la titolare della delega - già iniziato con la stagione teatrale molto apprezzata». Nel dettaglio degli spettacoli entra invece il direttore artistico dell’Amat, Gilberto Santini. “Nel cuore, nell’anima. Ritratti d’autore in musica e parole”, è un omaggio ai grandi interpreti ai grandi autori della canzone italiana e si terrà fra 25 giugno e 24 luglio. Proposta nell’ambito delle iniziative estive con il contributo di Regione Marche e ministero della Cultura, la rassegna giunta alla 5ª edizione. Sarà inaugurata da Vinicio Capossela con l’unico evento al chiuso, al Palariviera «perché - ha spiegato Santini - lo spettacolo è stato realizzato non per luoghi all’aperto. Si terrà il 25 giugno, ore 21,30, dicei anni dopo la sua esibizione a Open Sea sempre a San Benedetto. In questo concerto dal titolo “Round One Thirty-five 1990-2020. Personal Standards” in esclusiva per le Marche, ripercorrerà live il suo repertorio a oltre 30 anni da All’una e trentacinque circa. Vincitore l’anno dopo della Targa Tenco è idealmente seguace di una strada che va da Tom Waits e di Paolo Conte. Autore raffinato, musicista inossidabile e performer istrionico Capossela sarà accompagnato sul palco gli storici partner di quella prim’ora: Enrico Lazzarini al contrabbasso, Antonio Marangolo (anche arrangiatore dei primi dischi) al sax, Giancarlo Bianchetti alla chitarra e Antonio e Zeno De Rossi alla batteria. 


Il duo
Il 13 luglio in piazza Piacentini il Nada Duo (con Andrea Mucciarelli) riprende il progetto del 1994 con Fausto Mesolella e Ferruccio Spinetti degli Avion Travel che, in trio, valse anche a lei i premi Tenco e Musicultura. In questo concerto riproporrà anche i suoi brani storici. Elio invece si esibirà il 24 luglio. L’epilogo
Con “Ci vuole orecchio. Elio canta e recita Enzo Jannacci” l’estroso performer incontra l’eccentrico cantautore. Sul palco, nella coloratissima scenografia disegnata da Giorgio Gallione, 5 musicisti, una carovana sonora arricchita da pensieri di personalità come Beppe Viola Cesare Zavattini, dMichele Serra , Umberto Eco e Dario Fo. Info e biglietti su www.amatmarche.net.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA