La “Decrescita felice” di Pertosa e un Amleto tutto da scoprire: ultimi due eventi per il festival 360°

La Decrescita felice di Pertosa e un Amleto tutto da scoprire: ultimi due eventi per il festival 360°
La “Decrescita felice” di Pertosa e un Amleto tutto da scoprire: ultimi due eventi per il festival 360°
3 Minuti di Lettura
Lunedì 21 Novembre 2022, 02:35

SAN BENEDETTO - Spazi nuovi, diversi con un pubblico giovane che chiede alla cultura di essere impegnata, di incidere sul proprio futuro. Il Festival 360° continua a proporre - per il secondo anno - a San Benedetto argomenti di stretta attualità e stasera nello spazio artistico indipendente Espace art essentiel (in via Madonna della Pietà 80/Ponterotto) alle 21.15 sarà la volta della presentazione del libro “Solo una decrescita felice può salvarci” con la presenza dell’autore Alessandro Pertosa. Filosofo, drammaturgo, docente di Filosofia teoretica e antropologia filosofica all’Issr di Ancona sarà introdotto da Lucilio Santoni, poeta, scrittore e traduttore che sta portando nel suo territorio grandi artisti.  


Il teatro


Ma a testimonianza della versatilità del festival che è sostenuto oltre che dalle contribuzioni volontarie anche dalla Regione Marche e patrocinato dal Comune di San Benedetto, domani ci sarà un altro appuntamento da non perdere, questa volta al teatro Concordia e dal titolo “Volevo solo fare Amleto” realizzato dalla compagnia Proscenio Teatro con musica per pianoforte dal vivo. «Essere o non essere…se parli di teatro con qualcuno, queste sono le prime quattro parole che pronuncerà» scrivono i promotori del festival nelle note di regia. «Parole di Amleto -continuano -, personaggio enorme, personaggio da grandi nomi e grandi attori. Figlio ribelle, malinconico, arrogante, ironico, innamorato disilluso, amico tradito, ama e odia sua madre, ama e odia se stesso, ama e odia. Amleto lo hanno fatto in tutti i modi, classico, tradizionale, rivisitato, riscritto, avanguardistico, psicologico, perché quando si decide di fare Amleto bisogna sbalordire, sempre». Interpreti saranno Stefano Tosoni, Elena Cupidio, Venusia Morena Zampaloni, Daniele Astorri compositore delle musiche originali dello spettacolo e, inoltre Giacomo Pompei e Kevin Pizzi (The Mind-Cats). Appuntamento sempre alle 21,15, seguirà l’incontro con il regista e gli artisti.
Il cartellone
Il Festival 360 arte, sociale, scienza, ecologia e territorio ha avuto, tra gli altri meriti, anche quello di sdoganare luoghi come Palazzo Bice Piacentini, luogo di nascita della poetessa più famosa della città che troppo spesso è relegato ai margini della cultura cittadina nonostante la sala ipogea, con le sue volte a crociera, e l’attico, con il suo Archiovio Storico, siano i luoghi più adatti per la letteratura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA