Il burro struccante per la beauty routine,una delle ultime new entry in tema di pulizia del viso: ecco come usarlo

Una donna mentre si pulisce il viso
Una donna mentre si pulisce il viso
di Federica Buroni
3 Minuti di Lettura
Sabato 12 Marzo 2022, 15:08

ANCONA - È il burro struccante una delle ultime new entry in tema di pulizia del viso e, per tante donne, parte integrante della beauty routine. Si chiama anche cleansing balm ed è un prodotto efficace nel rimuovere il trucco, anche quello più pesante. Il bello di questo composto è che, a contatto con la pelle, cambia consistenza e si trasforma in olio. Ed è noto che l’olio, come quello di oliva tanto per capirsi, è un ottimo detergente per il viso, il top per rimuovere il make up come ci insegnano da tempo immemorabile le donne orientali.

 
Cosa è
Il burro struccante è un tipo di prodotto non molto diffuso ancora ma da anni i grandi esperti di make up come Diego Della Palma ne hanno fatto un punto di riferimento. È un prodotto ricco di oli e di burri, in grado di eliminare anche il trucco più strong. Da sottolineare, però, che non sono un semplice mix: infatti, sono presenti anche tensioattivi che conferiscono al prodotto una capacità detergente che i normali oli naturali non possiedono da soli. Il risultato, quindi, è una pulizia profonda ed è il motivo per cui può essere usato per vari tipi di pelle.


Come si usa 
Ha una funzionalità semplicissima. Questo detergente a base oleosa scioglie il sebo in eccesso, le sostanze oleose presenti sulla pelle e il make up e le ingloba nel burro detergente steso sulla cute. Rimuovendo il prodotto, anche le impurità vengono rimosse lasciando intatta la barriera protettiva della pelle. Quanto all’uso, nulla di più banale. Il burro struccante, infatti, può essere usato sia sulla pelle asciutta sia su quella bagnata. Sulla cute asciutta, è sufficiente applicare una piccola quantità di prodotto, la si massaggia fino a quando non si è sciolto del tutto. Il massaggio va effettuato con i polpastrelli in modo circolare così da svolgere una pulizia profonda ma, al tempo stesso, anche da stimolare il microcircolo. Sulla pelle umida, invece, il clensing balm si trasforma in un latte detergente fluido che pulisce la pelle con la stessa accuratezza ma in modo più rapido e consente un risciacquo più facile. Occorre ribadire che pulire bene il viso è uno step fondamentale perché sia bella e luminosa, pronta ad assorbire tutto ciò che il trattamento successivo impone. Per questo, per esempio, quando si usa il burro struccante, sarebbe meglio iniziare dagli occhi massaggiando le palpebre con movimenti circolari, prestando attenzione alle ciglia dove il movimento deve essere ancora più delicato. Si possono usare i polpastrelli ma anche un panno in microfibra.


I migliori brand
C’è anzitutto il burro struccante di Diego Della Palma ma anche quello della Lierac oppure l’Aqua bomb della Belif. Ma vanno molto bene anche il burro della Clinique o quello dell’Estee Lauder o quello ai frutti rossi Biofficina Toscana. Si tratta di alcune delle marche top per questo prodotto, ormai parte integrante della nostra beauty routine. A voi, allora, la scelta. Bellezza e salute insieme. Per amarci ogni giorno di più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA