Lo Stato Sociale oggi a Recanati
per il finale della rassegna Lunaria

Lo Stato Sociale a Recanati
per il gran finale
della rassegna Lunaria
RECANATI - Lunaria, la magica rassegna estiva di Musicultura organizzata in collaborazione con il Comune di Recanati nella celebre piazza Giacomo Leopardi stasera chiuderà il suo bollente palcoscenico con l’ultimo grande atteso appuntamento della stagione con Lo Stato Sociale.
Dopo la raffinata eleganza di Graham Nash che ha offerto al pubblico un viaggio magico e unico nella storia della musica, la toccante serata di Ron che ha cantato l’eternità di Lucio Dalla, il concerto de Le Vibrazioni che ha letteralmente infiammato Piazza Giacomo Leopardi e il memorabile e strepitoso live di Loredana Bertè applaudita dall’“Infinito” pubblico presente di giovedì scorso, Recanati si prepara ad accogliere Lo Stato Sociale per la grande festa finale di chiusura. Il collettivo artistico di ragazzi bolognesi, col brano “Una vita in vacanza”, è stato per milioni e milioni di italiani la vera rivelazione dell’ultimo Sanremo, ma l’intelligenza la freschezza e la pungente ironia di Albi, Lodo, Bebo - il nucleo originale del gruppo, al quale si sono presto aggiunti Carota e Checco - arrivano da lontano, emersi dalle cantine bolognesi hanno alle spalle una lunga gavetta rock militante e solidale. Sono bravissimi a scombussolare le categorie della canzone, spiazzano e “fanno casino”, pur di trovare la chiave per scuotere dall’asfissia di idee e dalla palude di emozioni che ci circonda.
Sarà un viaggio a spasso per il tempo dalle origini della band fino ad “Una vita in vacanza” attraverso tutti i brani irrinunciabili del loro percorso e soluzioni live da occhiali da sole di notte. Sei matti che alzeranno ancora una volta l’asticella, per organizzare il limbo collettivo più grande d’Italia. Sei perché i cinque “regaz”, per fare ancora più casino, hanno coinvolto alla chitarra e ai cori Giacomo Gelati, già voce e chitarra della band Altre Di B. Per la chiusura di Lunaria ai “regaz” non basterà fare un concerto, sarà un vero e proprio grande spettacolo finale: due ore di musica, ritornelli, lacrime e risate. E poi, grazie ai contenuti video creati da fuoriclasse come Alex Hagen, Riccardo Antonino, Cosimo Bruzzese, Davide Spina e Matteo Bombarda sarà come andare al cinema. Insomma, uno Stato Sociale mai visto prima. Per l’occasione proporranno i brani estratti da Primati, il nuovo progetto discografico, la prima “raccolta differenziata” della band con i singoli che hanno segnato il percorso del gruppo dall’esordio fino alla partecipazione al Festival di Sanremo e anche gli inediti Fare mattina, Facile (feat. Luca Carboni) e una nuova versione di Sono così indie. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 23 Luglio 2018, 12:35 - Ultimo aggiornamento: 23-07-2018 12:44

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO