I Two Twins tornano con una web serie: «I nonni sono i nostri Supereroi»

Giovedì 14 Gennaio 2021 di Chiara Morini
I Two Twins, al secolo Fabrizio e Valerio Salvatori, con i nonni Bruno e Vilma

PORTO SAN GIORGIO - Dagli schermi televisivi di Detto Fatto e Pechino Express a quelli piccoli degli smartphone e computer: i Two Twins, al secolo Fabrizio e Valerio Salvatori dopo l’esperienza in giro per la nostra regione assieme al Social Media Team delle Marche, lo scorso ottobre, tornano online, da domani e per una decina di venerdì, con una piccola web serie sulle loro pagine Facebook e Instagram. “Super nonni”, questo il titolo, è dedicata ai nonni, armati, come i protagonisti Nonna Vilma e Nonno Bruno, di attrezzi comuni della quotidianità, mattarello e martello. 
Ragazzi, come è nata l’idea?
«Lo scorso mese di novembre siamo rientrati a Porto San Giorgio e abbiamo vissuto più stabilmente con i nonni. Abitano al piano sotto al nostro, ed è come vivere insieme. Ecco durante questa quotidianità abbiamo deciso di scrivere questa piccola web serie. Con Nonna Vilma e suo marito Bruno protagonisti». 
Nonno Bruno è nuovo, ma nonna Vilma ormai è una star!
«Sì da quando ha partecipato ai nostri “tutorial digitali” a Detto Fatto, l’anno scorso. Ed ora eccoli qua». 
Di cosa parla questa serie?
«È tutta dedicata ai nonni. Quelle figure a cui si chiede sempre aiuto ogni volta che si ha un problema. Di quelli comuni, della quotidianità, dal mal di denti alle macchie “impossibili”. Ci siamo chiesti: quando si hanno difficoltà, a chi ci si rivolge per avere aiuto? Ai Supereroi. Ecco per noi i nonni sono questo, dei veri e propri eroi. Come fanno nonna Vilma e nonno Bruno».
Un esempio?
«Sì, diciamo che ogni puntata, creata appositamente per i social, dura massimo tre minuti. In una di queste parleremo del problema della digestione lenta. Come affrontarla? Nonna Vilma verrà in aiuto con la “super-soluzione” dell’infuso di menta: bevuto più volte in un giorno aiuta. Sono tutte piccole soluzioni che arrivano dai loro racconti e che noi, dopo ricerche, abbiamo verificato. E funzionano davvero».
Perché proprio i nonni? 
«La cultura quotidiana è stata ormai soppiantata dalla tecnologia. I nonni custodiscono un vero e proprio “patrimonio immateriale”, diremmo quasi dell’umanità. Noi digitali abbiamo insegnato a nonna Vilma la modernità ed ora lei e nonno Bruno insegneranno le cose pratiche, con un format pensato per i social». 
Non avete fatto tutto da soli… 
«Per le riprese c’è stato David Marignani, con noi anche per il tour nelle Marche dei mesi scorsi. Poi Giorgia Fiore ci ha curato il Color grading, e come attori, oltre a noi e ai nonni, anche Ludovica Del Papa, Riccardo Iommetti e Stefano Franca. Collaborano con noi tutte persone locali, così come anche gli scenari degli shooting pubblicitari sono della nostra città. Ci arrangiamo da soli, per noi un noto detto diventa “chi fa da sé fa per sei”». 
Continuate ad essere testimonial? 
«Per il secondo anno abbiamo realizzato shooting per campagne internazionali della Lotto, che ha scattato Giorgia Zamponi». Altro? «Un’altra campagna per Havana & co., sempre con la Zamponi, un video con il gruppo di YouTuber MiniMad: Claudio Colica uno di quelli del gruppo Le Coliche, ci ha chiamato per recitare nell’episodio “8 fanta allenatori”. Ci sarebbero anche altri progetti, che stiamo sviluppando ma sa, anche se non siamo superstiziosi, un pizzico di scaramanzia non guasta mai. Per ora li teniamo per noi!». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA