Muniz e l'onda che verrà, a Porto San Giorgio una storia sul delicato rapporto tra l'uomo e il mare

Lunedì 18 Ottobre 2021 di Chiara Morini
L attore e cantante spagnolo Sergio Muniz

PORTO SAN GIORGIO - Entra nel vivo la prima parte della stagione teatrale di Porto San Giorgio: il prossimo venerdì 22 ottobre, alle ore 21,15 sul palco del teatro comunale salirà l’attore Sergio Muniz, con il suo “L’onda che verrà”. Lo spettacolo è la nuova produzione di Muniz, che la scorsa estate ha presentato in anteprima a Tolentino e poi in prima a Porto Recanati. Al centro della storia un viaggio che il personaggio interpretato dall’attore fa tra la sua anima di pescatore e quella di surfista.

 

 

Uno spettacolo dedicato al mare, una vera passione per lo stesso Muniz, un racconto che lui fa, ispirandosi alla sua vita, ma naturalmente in versione romanzata. Il mare è quindi un luogo caro al protagonista che ne fa un simbolo delle possibilità infinite che offre la vita. Sabato 13 novembre, alle ore 21,15, arriverà “Il test” con Roberto Ciufoli, Benedicta Boccoli, Simone Colombari e Sarah Biacchi. Sarà la storia di un vero e proprio test, fatto di due domande attorno alle quali ruoterà tutta lo spettacolo: «Preferisci 100mila euro subito o un milione di euro fra dieci anni?», oppure «Accontentarsi di una bella fortuna subito o aspettare anni per decuplicarla?». Questo e lo spettacolo di Muniz sono organizzati dal Comune in collaborazione con l’Amat.
Il resto del programma, oltre a un’attività di approfondimento convegnistico su tematiche diverse, comprende anche “Il porto degli autori”, con il direttore artistico Francesco Rapaccioni che intervisterà, tra gli altri, Donatella Di Pietrantonio alle 18,30 del 14 novembre. Tornerà anche Alma Mater, l’ultima produzione Proscenio, presentata lo scorso maggio, dato che, spiega l’assessore alla Cultura Elisabetta Baldassarri, «sono state molte le richieste di coloro che non sono riuscite ad assistere al lancio». L’appuntamento, qui, è per il 26 novembre alle 21,15.
Non mancherà Cesare Catà, con due lezioni spettacolo su Giordano Bruno, “Io dico Dio tutto infinito” il 27 novembre, e su Dante, il 27 dicembre. Ancora teatro per ragazzi che fino alla fine dell’anno propone “La bella addormentata”, di produzione Proscenio teatro ragazzi, il 21 novembre, e “L’accento sulla A”, il 5 dicembre. “Brodway suite musical”, il 28 novembre, farà rivivere i celebri motivi del musical, mentre torneranno anche i tradizionali concerti di Santa Cecilia, a cura del Gran Concerto Bandistico città di Porto San Giorgio (19 dicembre), il Gospel di Capodanno, e Diego Mercuri che suonerà con la sua Wrecking band il 2 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA