“Shakespeare in the house” con Catà online da casa fino al 4 aprile

Martedì 24 Marzo 2020 di Chiara Morini
Cesare Catà online da casa
PORTO SAN GIORGIO - Dalla spiaggia (con Shakespeare on the beach in estate) il filosofo sangiorgese Cesare Catà rappresenta “Shakespeare in the house”, dentro casa sua, in questo periodo di isolamento. Con un velo di malinconia perché dalla finestra della sua abitazione racconta «di vedere la spiaggia del Calypso dove d’estate faccio l’altra rassegna». Ora, invece, è seduto sul divano di casa e fa le sue lezioni in diretta streaming sulla pagina facebook di Lagrù. 
Come nasce questo nuovo format in streaming sui social, dal titolo, appunto, “Shakespeare in the house”, lo spiega lo stesso Catà. Priscilla Alessandrini, dell’associazione Lagrù, racconta il filosofo, «aveva notato una cosa simile fatta al Globe, me l’ha proposta ed è nato questo appuntamento quotidiano, con un’opera del Bardo, almeno fino al 4 aprile». Così dalla spiaggia, ora Shakespeare lo si fa in casa, «per quanto possa essere semplice fare teatro in casa, ma al momento è così», il commento di Catà.
Non sono rappresentate tutte le opere di William Shakespeare, al momento quelle che verranno trasmesse online saranno “solo” 14 su 39 in totale. Un format un po’ diverso dalle solite lezioni spettacolo, perché in questo caso Catà, dalla scorsa domenica e, come detto, ogni giorno fino al 4 aprile, sarà online per una ventina di minuti. «Leggo, spiego Shakespeare, e interagisco con il pubblico che a volte fa domande» spiega Catà. Il tutto tramite chat. Un po’ diverso avere il pubblico “virtuale”, per lui, che d’estate di spettatori sulla spiaggia ne ha a centinaia (per non parlare di quando va nei teatri).  
Dopo il “Sogno di una notte di mezza estate”, di domenica scorsa, ieri, lunedì 23 in diretta è stata protagonista “La bisbetica domata”. Oggi, martedì, ci sarà il quesito fondamentale dell’”Essere o non essere” nell’opera “Amleto”, mentre domani, 25 marzo, ci sarà un “Molto rumore per nulla”. La storia di “Romeo e Giulietta” sarà rappresentata giovedì 26 marzo, mentre venerdì sarà la volta del re “Riccardo III”. La tragedia di “Otello” sarà narrata sabato 27, mentre l’altra che drammatizza i catastrofici effetti e psicologici di chi cerca il potere per proprio interesse personale, ovvero “Macbeth”, sarà alla base della diretta di domenica prossima. La nuova settimana shakesperiana inizierà con il “Riccardo II” (lunedì 30), mentre il “Re Lear” sarà protagonista il giorno successivo. Nessuno scherzo, anche se è il 1° aprile: in questa data Catà parlerà del “Mercante di Venezia”, mentre la storia di “Giulio Cesare” è prevista per il 2 aprile. Il giorno 3 del prossimo mese, invece, saranno protagonisti “Antonio e Cleopatra”, mentre l’ultimo appuntamento, è per sabato 4 aprile, con l’”Enrico V”. Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 18.45 come detto, sulla pagina Facebook di Lagrù, che tramite un apposito link, invita a fare una donazione, proprio come ha fatto per l’altra rassegna “Lagrù click”, con altri artisti protagonisti online. © RIPRODUZIONE RISERVATA