Pietro Taricone morto 10 anni fa. Salvo Veneziano: «Rancore per Kasia Smutniak, spero tu mi abbia perdonato»

Lunedì 29 Giugno 2020 di Silvia Natella
Pietro Taricone, il ricordo di Salvo Veneziano a 10 anni dalla morte: «Spero che tu mi abbia perdonato, la colpa non era di Kasia Smutniak»

Pietro Taricone, il ricordo di Salvo Veneziano: «Spero che tu mi abbia perdonato, la colpa non era di Kasia Smutniak». Sono trascorsi dieci anni dalla morte del "Guerriero" della prima edizione del Grande Fratello. Taricone è scomparso in un incidente paracadutistico il 29 giugno del 2010. Poche ore fa il suo compagno di avventura Salvo Veneziano ha voluto ricordarlo in un malinconico post su Instagram.

LEGGI ANCHE: Pietro Taricone morto 10 anni fa, Kasia Smutniak lo ricorda con questa foto: cosa significa

«Un maledettissimo giorno - scrive il 'pizzaiolo' di quell'edizione -  ricordo quella maledetta chiamata come se fosse oggi... Mi rimbomba ancora nelle testa dopo 10 anni (Salvo ........... Si ? Pietro non più con noi .... ». Veneziano, che ha partecipato anche all'ultima edizione vip del reality ed è stato squalificato, chiede anche scusa alla madre di sua figlia, Kasia Smutniak, per il rancore covato dopo l'incidente. 

«Caro Pietro - continua il post - spero tanto che tu mi abbia perdonato, che ho portato dentro di me un rancore micidiale per la mamma di tua figlia ,perché per me "la colpa era sua" con quella passione del paracadutismo... Lo so lo so sono stato stupido a pensare queste cose, ma il dolore e la rabbia acceca le persone... PS. chiedo scusa anche alla tua compagna. Io personalmente ti porterò sempre dentro di me». 
 

Ultimo aggiornamento: 12:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA