Si apre una nuova settimana di spettacoli per Hangartfest a Pesaro

Una balletto
Una balletto
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 23 Settembre 2020, 01:35
PESARO - Si apre una nuova settimana di spettacoli per Hangartfest dopo il successo del week-end scorso con la vittoria di Rossana Abritta nella call internazionale rivolta a coreografi, performer e videomaker che si è conclusa domenica 20 settembre, che visto assegnare anche due menzioni speciali al secondo e terzo posto: Threesome di Nyko Piscopo (Italia) e RAB express di Pablo Ezequiel Rizzo (Argentina-Italia).

Si riparte quindi dal Teatro Maddalena giovedì 24 e venerdì 25 dopo con il ritorno al festival, dopo l'anteprima del 1° settembre, del progetto coreografico Co-Lab a cura di Giannalberto De Filippis (Italia) e Michal Mualem (Israele). Co-Lab ha l'obiettivo di aiutare danzatori di talento ad avvicinarsi al mondo professionistico. È rivolto sia ai danzatori appena usciti dalle accademie di formazione europee che a quelli più maturi ed esperti che vogliano fare un'esperienza di creazione coreografica in un approccio professionale e di respiro internazionale. Gli interpreti, dapprima selezionati tramite audizione, hanno preso parte a una fase iniziale di ricerca che si è poi tradotta in diverse residenze artistiche e restituzioni pubbliche.

Saranno due gruppi di ragazzi che si alterneranno (8 giovedì 24 e 7 venerdì 25), portando in scena quattro spettacoli. Partendo da un concept comune presenteranno quattro proposte coreografiche che si declineranno in un percorso di assoli, Figure Correlate, e in un ensemble per danzatori, Con-Figura-Azioni. Giovedì 24 e venerdì 25 alle ore 18 andranno in scena la prima e la seconda parte di Figure Correlate, mentre alle ore 20, con replica alle 22, andranno in scena la prima e la seconda parte di Con-Figura-Azioni.
Ingresso € 10 intero/8 ridotto (over 60, under 25, scuole di danza, possessori card socio amico 2020 di Hangartfest, possessori Amat o abbonato Card).

Sabato 26 alle ore 21, con replica alle 22, saranno ancora protagonisti i coreografi e danzatori Michal Mualem e Giannalberto De Filippis che presenteranno “Due passi”, un lavoro di improvvisazione site specific, all’interno del Museo Nazionale Rossini. L’evento rientra nel progetto Patrimonio in Scena - Per la diffusione dello spettacolo dal vivo negli Istituti Culturali delle Marche. Quest’ultimo nasce dalla collaborazione tra Regione Marche, CMS Consorzio Marche Spettacolo e il coordinamento marchigiano tra i Musei, Archivi e Biblioteche MAB Marche, promosso da ICOM, ANAI e AIB. Il progetto mira a valorizzare il prezioso patrimonio culturale regionale attraverso eventi di spettacolo dal vivo curati dai soci del CMS, sperimentando formule innovative di interazione e fruizione. La performance esprime come in una situazione estrema sia possibile ritrovare un filo di serenità, un modo per toccare gli altri attraverso la nudità di noi stessi, ma anche per essere toccati e per sentire l’urgenza di cambiare idea dell’essere insieme. Accesso limitato a un pubblico di 10 persone. Ingresso € 3 unico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA