Natasha Stefanenko e la figlia Sasha sulla rotta dei Sultani con Pechino Express: «Dateci una mano»

Martedì 28 Settembre 2021 di Chiara Morini
Il cast di Pechino Express nella foto diffusa dall'ufficio stampa: Al centro Natasha Stefanenko, davanti a lei la figlia Sasha Sabbioni e alle sue spalle Bruno Fabbri. Sono i tre marchigiani in partenza per Pechino Express

Partiranno a giorni Natasha Stefanenko e sua figlia Sasha Sabbioni, per partecipare al viaggio di Pechino Express, il docu-reality condotto da Costantino della Gherardesca, che nel 2022 andrà in onda per la prima volta su Sky e in streaming su Now Tv.

 
Madre e figlia
La coppia concorrente, che si chiamerà “Madre e figlia”, è pronta a sfidare le altre nove coppie che percorreranno la “rotta dei Sultani”. La partecipazione è stata annunciata dalla stessa Stefanenko sui propri profili Instagram e Facebook, dicendo che «sì, è vero, io e Sasha abbiamo accettato questa sfida di Pechino Express. Ora abbiamo bisogno di tutto il vostro supporto per affrontarla! Confidiamo in voi, noi faremo del nostro meglio». Si è rivolta ai fan e ai suoi follower, chiedendo loro supporto. Un sostegno che il pubblico già sta dando loro, incoraggiandole. Intanto la coppia ha già avuto il supporto del “suo” sindaco, il primo cittadino di Sant’Elpidio a Mare, Alessio Terrenzi che, sempre dai social, annuncia che «non mancheremo di sostenerle e supportarle in questa avventurosa esperienza». L’ex modella, attrice e conduttrice televisiva, Natasha Stefanenko, nata in Russia a Sverdlovsk e naturalizzata italiana è elpidiense di adozione, sposata con l’imprenditore Luca Sabbioni. La figlia Sasha, nata ad Ancona, ha 21 anni ed è studentessa in Economics and Management. Le due dovranno cercare di farsi capire e cavarsela contando sulle loro forze, su pochi spiccioli e dovranno viaggiare anche in autostop. In questo senso va letto il post scriptum della Stefanenko, quando dice «Accettiamo anche travestimenti e passaggi “casuali”».


L’edizione 2022
Si svolgerà in Medio Oriente il viaggio che il pubblico vedrà il prossimo anno, e toccherà la Turchia, l’Uzbekistan, la Giordania e gli Emirati Arabi. I territori dove storicamente i sovrani islamici hanno dato splendore alle locali civiltà, durante i periodi bui dell’Occidente. Nel viaggio incontreranno la storia, diverse culture, l’epoca Ottomana con tutte le influenze greche e romane, gli Ittiti, i Mongoli, i Persiani i Beduini e Nabatei. Il viaggio partirà da Instanbul e terminerà a Dubai. Le Marche e il Fermano hanno già seguito il viaggio di Pechino Express, che nel 2020, in onda su Rai due, per alcune puntate ha visto i Two Twins, i gemelli sangiorgesi Fabrizio e Valerio Salvatori. I concorrenti, in totale 20 alla partenza, suddivisi in 10 coppie di conoscenti (o parenti), iniziano il percorso con una dotazione minima: uno zaino, un euro al giorno, e poco più. Il resto sarà frutto delle interazioni tra i concorrenti e le popolazioni locali. Fino all’ultima edizione i concorrenti hanno viaggiato solo in autostop. «Quest’anno non si limiteranno solo a cercare un passaggio, ma attraverseranno il deserto in dromedario – fa sapere Sky in una nota –, saliranno su treni, trattori, barche e dovranno affrontare duri percorsi a piedi. 

Ultimo aggiornamento: 19:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA