“Overtime”, etica e racconto sportivo diventano un festival. A Macerata ci saranno anche Mancini, Scarponi, Di Francisca e Castori

“Overtime”, etica e racconto sportivo diventano un festival. A Macerata ci saranno anche Mancini, Scarponi, Di Francisca e Castori
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 5 Ottobre 2022, 07:10 - Ultimo aggiornamento: 15:09

MACERATA - Macerata riabbraccia da oggi Overtime, il Festival nazionale dedicato all’etica e al racconto sportivo che fino a domenica 9 ottobre anima la città all’insegna dei valori dello sport e della bellezza, tema scelto per l’edizione 2022, con 76 appuntamenti in programma tra eventi, presentazioni, dibattiti, mostre, contest e iniziative di solidarietà. Inaugurazione con grandi protagonisti dello sport: il Ct della nazionale Roberto Mancini, il mister Fabrizio Castori, la campionessa olimpica Elisa Di Francisca.

 
L’apertura dei lavori è affidata ai registi e autori protagonisti di Overtime Film Festival nell’auditorium della biblioteca Mozzi Borgetti, dove a partire dalle 9 sono proiettati i cortometraggi e i documentari sociali a tema sport in gara nell’ambito della rassegna cinematografica promossa da Overtime. 


Si prosegue poi, alle 10, nell’aula magna dell’Ite “Gentili” con il convegno “Il diritto allo sport”, nell’ambito del quale intervengono il giornalista Rai Vincenzo Frenda, autore del cortometraggio “La partita di Jurij”, e l’avvocato Giancarlo Giulianelli, Garante per i diritti della persona della Regione Marche. Cambiano i protagonisti, ma non la location: alle 11 è la volta de “La bellezza di essere unici”, l’incontro promosso in collaborazione con il Dipartimento Dipendenze patologiche di Area Vasta 3. Ospiti d’eccezione il pugile Roberto Cammarelle e il questore di Macerata Vincenzo Trombadore, che dialogano insieme a Paolo Nanni, esperto in comunicazione sociosanitaria e culturale, e alla sociologa Silvia Agnani.


Alle 14 debutta al bar Mercurio il nuovo format “Caffè Sport” con la presentazione in anteprima nazionale del libro “Casagrande: all’inferno e ritorno” di Enzo Palladini, mentre alle 18 la galleria Antichi Forni ospita la fiorettista Elisa Di Francisca e il suo libro “Giù la maschera. Confessioni di una campionessa imperfetta”.
Occhi inevitabilmente puntati sulla cerimonia di inaugurazione in programma alle 19, quando al Teatro Lauro Rossi il commissario tecnico della Nazionale italiana Roberto Mancini e la Fondazione Michele Scarponi Onlus, rappresentata da Marco Scarponi, tagliano virtualmente il nastro di questa dodicesima edizione.


A chiudere il cerchio su una prima giornata ricca di appuntamenti e sorprese è la seconda presentazione in anteprima nazionale di giornata. È la volta di “Fabrizio Castori. La storia di Mister Promozioni”, il libro che ripercorre le principali tappe della carriera dell’allenatore marchigiano, ospite di Overtime insieme agli autori Massimo Boccucci e Simone Paolo Ricci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA