Orietta Berti e Iva Zanicchi insieme a Verissimo: «Non siamo dive, e il pubblico ci ama per questo»

Sabato 16 Gennaio 2021
Orietta Berti e Iva Zanicchi insieme a Verissimo: «Non siamo dive, e il pubblico ci ama per questo»

Tre anni di differenza e una passione e lavoro in comune, due icone a confronto nel salotto di Silvia Toffanin: Iva Zanicchi e Orietta Berti, due leggende della musica italiana. 

Tra racconti e aneddoti del passato le due cantati si sono confidate nel salotto di Verissimo, raccontando anche quando i premi, all'inizio della loro prestigiosa carriera, non erano necessariamente coppie o dischi d'oro, ma tartufi. A Iva Zanicchi ne fu infatti regalato uno, che è stato difficile poi da portare a casa. 

 

«Sembravo un maschiaccio da bambina» commenta la Berti guardando la sua foto da piccola, mentre il racconto tra i ricordi delle due prosegue con le foto delle loro mamma da giovane.

Ma qual è il segreto del loro sucesso? «La sincerità, non ho mai tradito il pubblico, forse solo qualche volta io. Poi non siamo dive, siamo persone normali vicino la gente. La diva è apparicente poi si smonta» commenta la Zanicchi a cui si aggiunge la Berti: «Bisogna avere il carattere giusto per essere dive, noi non lo siamo. Siamo rispettate ancora, siamo cresciute con il nostro pubblico, e invecchiate con loro».

Ogni racconto è poi accompagnato da un'improvvisazione musicale delle cantanti, che con naturalezza e grazia riescono senza fatica a intonare una i pezzi dell'altra. 

Retroscena anche dai Festival di Sanremo: «Di solito ci pettinavamo e truccavamo da sole, anche a Sanremo. Io andavo dal parrucchiere davanti al Casinò. I vestiti li portavamo da casa, e il mio primo festival è stato un disastro, non mi hanno neanche lasciato cantare che mi hanno sbattuto fuori. Ero emozionatissima, non avevo neanche sentito l'orchestra».

 

 

Pubblicato da Verissimo su Sabato 16 gennaio 2021


 

 

 

 

 

«Era bello fra di noi, ma la rivalità era data principalmente dai giornali» racconta la Berti a cui eco la Zanicchi: «Esatto, spesso dicevano che in realtà ero la rivale di Mina, ma Mina non ha rivali, era sul trono, anche con Orietta ha no provato a metterci contro, ma non ci sono mai riusciti».

Ma non tutte andavano d'accordo realmente: «Una volta la Rettore mi disse che ero un'oca giuliva e gli ho risposto che l'oca era lei, perché aveva il collo lungo. Donatella e io siamo diventate amiche poi».

«Una volta Malgioio, per sbaglio ha lanciato il tea addosso a Leonardo DiCaprio, ma è stato un gentiluomo per come ha reagito. a Los Angeles ci vedevamo spesso con Cristiano, mi aiutava negli acquisti ad esempio, tra creme e guêpière» racconta la Berti dopo il video messaggio di saluto di Cristiano Malgioio, che ha confessato che Iva Zanicchi, sempre a Los Angeles, baciò Richard Burton: «Non è vero, non è successo niente tra noi, il problema è che io non parlavo inglese, quindi rispondevo sempre si, chissà cosa mi ha chiesto Burton! Comunque non è successo niente, magari, era un bell'uomo».

Orietta Berti, dopo 29 anni, tornerà al Festival di Sanremo: «Siamo in astienza, non si possono fare i concerti, cantare con un'orchestra come quella, non vedo l'ora davvero».

Aneddoti e curiosità che hanno riportato per un attimo gli spettatori agli anni d'oro della musica italiana. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA