Orietta Berti regina delle hit: «Sanremo 2022? Ci vorrebbe un altro pezzo di Fedez e Achille Lauro»

Lunedì 9 Agosto 2021
Orietta Berti «La mia estate di regina tra Fedez, Achille Lauro, Fazio e Albano»

Orietta Berti si gode la sua estate da "regina" delle hit, dopo il successo del brano "Mille" interpretato con Fedez e Achille Lauro. Dall'apertura dei lidi la canzone è ormai la colonna sonora di tutte le spiagge d'Italia. La rinascita della Berti, partita da Sanremo 2021, arriva dopo 55 anni di carriera e viene definita dalla stessa cantante «eccezionale». E si pensa già alla prossima edizione del Festival di Sanremo.

Orietta Berti, "Mille" e l'eccezionale successo

«Regina dell'estate alla mia età. Ma chi se lo aspettava? Quello che è successo è una cosa straordinaria. Avessi 20 anni sarebbe pure una cosa normale ma dopo 55 anni di carriera è davvero una cosa eccezionale. Sono felicissima. La mia nipotina in spiaggia si vanta con le amichette e ora ai miei concerti anche i teenager urlano. Insomma, davvero un'estate a 'Mille'...» confessa Orietta Berti. 

 

Classe 1943, è la regina del tormentone estivo 2021: «grazie all'intuizione di Fedez» che le ha proposto di cantare l'inciso di 'Mille', la canzone che da 8 settimane è in vetta alle classifiche, «e ad Achille Lauro che si è unito al progetto creando un trio tanto improbabile quanto irresistibile», racconta divertita Orietta all'Adnkronos. «Questo boom nessuno di noi tre se lo aspettava - confessa la cantante emiliana - e chissà che sarebbe successo non ci fosse stato il Covid e le tante restrizioni per i concerti. Io sono in tour per recuperare delle date fissate prima della pandemia. Ma certo l'effetto di 'Mille' si sente. Ai concerti, ci sono molti più fan adolescenti rispetto al passato. Le famiglie ci sono sempre state dove canto io ma i ragazzini urlanti che mi trattano come una star sono di più quest'anno, come quelli che mi seguono sui social. Avevo già un certo seguito grazie al programma di Fabio Fazio, poi a Sanremo il numero è cresciuto ma adesso con 'Mille' c'è stato un vero boom. I ragazzi mi mandano anche i video dove ricantano la canzone in tutti i modi», sottolinea divertita.

 

 

«È una canzone che possono cantare tutti. Piace anche ai bambini. Quando ho visto il video di Fabio (Fazio, ndr.) che la cantava in macchina mi sono troppo divertita. Ho capito che avevamo vinto», confessa ridendo. Uno dei motivi della riuscita del pezzo è anche la sua voce che non teme la sfida degli anni: «La voce - risponde subito - è come un muscolo e io canto ogni giorno. L'ho sempre fatto. Canto mentre cucino, canto mentre faccio le pulizie, canto anche mentre do da mangiare ai miei cani. Perché le note medie le esercitiamo anche parlando ma le basse e le acute se non si canta si perde la capacità di raggiungerle», spiega.

Fedez e Achille Lauro compagni di tormentone

Sui due compagni di tormentone Fedez e Achille Lauro dice: «Sono adorabili. Achille lo conoscevo da tanti anni perché abbiamo lo stesso stilista. Fedez lo avevo visto solo due o tre volte da Fazio e poi tutto è successo nell'ultimo giorno di Sanremo. Abbiamo fatto un'intervista insieme in diretta su Instagram. E alla fine lui mi ha chiesto se poteva mandarmi una canzone. Si è messo d'accordo con mio figlio Otis. E mi ha detto non guardare la prima parte, tu canta l'inciso. Mi è piaciuto subito, gli ho mandato il provino fatto sul telefonino. Poi Fedez mi ha detto che si sarebbe unito anche Achille Lauro e io ho detto: "sarebbe un terno al lotto". L'abbiamo registrata due volte, perché dopo la prima mi hanno chiesto di rifarla un tono sopra. Ma è stato tutto molto bello e veloce».

 

 

Il video ufficiale di "Mille"

Poi è arrivato anche il video (quello ufficiale su Youtube ha raggiunto i 50 milioni di visualizzazioni) che richiama atmosfere del glam anni '70: «L'abbiamo registrato in una villa poco fuori Roma perché aveva le palme alte e la piscina che servivano per richiamare la Los Angeles anni '70». E anche il balletto con i ventagli è diventato un cult. «Sì, tutti si è incastrato alla perfezione», ammette. Ora, dopo i live d'agosto e un pò di vacanza, Orietta si prepara a tornare in tv: «Torno da Fazio per 'Il Tavolo', dove mi diverto moltissimo».

Albano e The Voice Senior

A proposito di The Voice Senior, dice : «Me lo hanno proposto ma ancora non ho firmato alcun contratto. Fra l'altro mi è dispiaciuto leggere che forse prenderò il posto di Al Bano, perché io pensavo che mi sarei aggiunta. Al Bano è mio carissimo amico», sottolinea mentre, sul finale dell'intervista fa i complimenti ad Amadeus per il terzo Sanremo: «Se non fosse stato per lui che ha insistito per portarmi a Sanremo probabilmente tutto questo non sarebbe successo».

Orietta Berti parla poi di un possibile Sanremo 2022: «Per adesso non ho niente, ho fatto uscire tutto. Per i 55 anni di carriera ho pubblicato un cofanetto di 6 dischi che poi non ho potuto neanche promuovere. Per andare a Sanremo ci vorrebbe giusto un altro pezzo di Fedez e Achille Lauro», conclude ridendo.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA