Nadia Toffa e l'ultimo video, l'invito alle Iene
in un vocale: «Vieni a casa mia e porta una telecamera»

Martedì 1 Ottobre 2019
Nadia Toffa e l'ultimo video, l'invito alle Iene in un vocale: «Vieni a casa mia e porta una telecamera»

«Ciao Giorgio, ti andrebbe di venire a casa mia con la telecamera?». La voce è quella di Nadia Toffa e le parole sono contenute in un messaggio vocale su Whatsapp. Così la conduttrice de Le Iene scomparsa per un cancro il 13 agosto invitava l'amico Giorgio Romiti, autore del programma. L'obiettivo era quello di spiegargli l'idea che aveva avuto: un video di venti minuti in cui raccontare l'anno appena trascorso e la lotta con la malattia.


Il messaggio audio introduce il filmato che potrebbe essere trasmesso questa sera, in occasione della prima puntata della nuova stagione. La serata sarà interamente dedicata a Nadia e ci saranno 100 amici che la ricorderanno. «Puoi venire da me se ce la fa? Porta telecamera, microfoni e robe varie. Mi è venuta un'idea, è una sorpresa. Aspetto conferma», dice all'amico e collega. ​A un certo punto si sente anche la sua risata inconfondibile in sottofondo. Una volta a casa Toffa si sente anche la voce di Giorgio, che ammette con ironia un po' d'ansia.

Nelle anticipazioni che circolano da ieri ci sono le parole che Nadia avrebbe usato per comunicare la sua idea: «La sorpresa è che vorrei incontrare amici, vecchi, nuovi, persone care, parenti, colleghi che hanno lasciato un segno in questo mio ultimo anno tremendo, persone che contano davvero. Vorrei che tu mi aiutassi a filmare questi incontri».
 
 Infine in una clip in cucina quello che è sembrato una sorta di testamento: «In questo ultimo anno sono cambiata tantissimo, non è il quanto vivi, ma come vivi. Quando muore una persona, trovo stupida la domanda: quanti anni aveva? Non contano gli anni, ma se hai vissuto intensamente. Io sto facendo il possibile per ritardare la mia morte, tutte le cure possibili. Vedremo quanto tempo avrò ancora, ma non credo molto».

 
 

Ultimo aggiornamento: 14:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA