L'acquagym migliora la postura ed è energia e vita, i consigli dell'esperto della Q-bo Wellness di Montegiorgio

Martedì 15 Marzo 2022 di Federica Buroni
Una lezione di acquagym alla Q-bo Wellness di Montegiorgio

MONTEGIORGIO - L’acqua è vita. Ma anche fitness con l’acquagym. Tutto questo è alla Q-bo Wellness di Montegiorgio, in provincia di Fermo: in questo centro, l’attività ginnica in acqua è tra le più richieste . Il motivo? Salutare, divertente e variegata. Ma non solo. «Migliora la postura, fa bruciare calorie, attiva la circolazione e contrasta perfino l’artrosi», ricorda uno dei soci gestori, Claudio Mennecozzi. A occhi attenti, la ginnastica in acqua ha origini molto antiche: i greci e i romani ma, ancora prima, gli egizi, la praticavano in mare o nelle vasche che utilizzavano come piscine. Dagli anni ’80, l’acquagym fa parte degli sport acquatici . «Ma è un termine riduttivo:in questo modo, si raccoglie solo una delle innumerevoli attività che il fitness in acqua permette. Ecco perché noi la chiamiamo acquafitness».

 

 
L’acquafitness 
I dettagli sono importanti. Il coach è molto chiaro. «L’acquafitness? Sono gli esercizi, di norma, eseguiti in palestra, che utilizzano molti schemi e prevedono la mobilità di tutto il corpo». Esercizi che si possono fare a corpo libero o con attrezzi, da quelli semplici come i tubi di gomma o le palette per mani ma anche i pesi per braccia e gambe fino a quelli un po’ più strong come il tapis roulant o la bicicletta. Le sedute, in genere, si svolgono in gruppo, in piscina, con l’acqua che arriva, in questa struttura, a un metro e 30 centimetri per «permettere a tutti , anche a chi non sa nuotare, di partecipare ai corsi». A guidare il gruppo, a bordo vasca, c’è un istruttore specializzato.


I benefici 
I benefici di quest’attività sono svariati. La premessa è ancora affidata al coach: «In acqua, il peso del corpo si riduce fino al 90% : questo consente di svolgere attività sportiva con un approccio diverso. I movimenti sono più facili da eseguire, lo sforzo è più sostenibile e le articolazioni non vengono sollecitate in modo eccessivo». Per questo motivo, l’acquafitness è adatta a tutti, senza limiti di età e arreca tanti benefici. A partire dai muscoli e dalla postura che si migliorano: in acqua si muovono infatti tutti i gruppi muscolari e questo consente uno sviluppo armonico degli stessi. Se migliorano i muscoli, anche la postura sta meglio. Inoltre, il movimento in acqua aiuta bruciare calorie. Chiarisce Mennecozzi: «L’acqua oppone resistenza al corpo che si muove: questo attrito permette di lavorare in modo più intenso. E, infatti, questa disciplina fa aumentare i battiti cardiaci e bruciare molte calorie». E poi, si attiva la circolazione del sangue, si contrasta l’artrosi e si consente l’allenamento anche a chi ha problemi di articolazioni, al ginocchio o alla spalla per esempio. «Non dobbiamo dimenticare che dà anche benessere durante la gravidanza dal momento che in acqua il peso del corpo si riduce e poi aiuta anche in caso di mal di schiena e, in generale, favorisce il rilassamento».


Le attività
All’interno di questa di questa disciplina si contano varie specialità. Come l’acquagym e cioè ginnastica a corpo libero, l’acquabike con la bici in acqua, c’è poi anche acquawalking ovvero la camminata con tapis roulant e la palestra in acqua, rivolta a chi ha problemi di ossa o articolazioni. Infine, ci sono anche i corsi pre e post parto e non si può tralasciare l’acqua bebè per i neonati e i bimbi fino a tre anni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA