Madame sul palco di Offida: «Pop, rock, rap. Non ho la più pallida idea del genere che faccio»

Madame sul palco di Offida: «Pop, rock, rap. Non ho la più pallida idea del genere che faccio»
Madame sul palco di Offida: «Pop, rock, rap. Non ho la più pallida idea del genere che faccio»
di Chiara Morini
4 Minuti di Lettura
Venerdì 22 Luglio 2022, 03:00

È l’artista rivelazione del 2021 e farà tappa con il suo tour oggi, alle ore 21,30, in piazza del Popolo a Offida: è Madame che porterà sul palco le canzoni del suo esordio discografico “Madame”.

Il concerto è organizzato da Eclissi Eventi ed Elite Agency Group con il Comune.


Il tour


Il “Madame in tour estate 2022” arriva dopo il successo del suo primo tour indoor nei principali club italiani. «Il lavoro sul tour – spiega Madame – è stato fatto grazie alla direzione artistica di Luca Faraone che ha praticamente riarrangiato quasi tutti i pezzi. Nel tour estivo mi accompagna Estremo, il dj alla consolle». Tra i brani che eseguirà non mancheranno i singoli di grande successo, da “Baby”, disco di platino a “Marea”, “Tu mi hai capito”, “Voce”, presentato a Sanremo 2021, rispettivamente due, tre, quattro volte platino. Ci saranno anche “Luna” e “17”, dischi d’oro, e l’altro platino, “Schiccherie”. Madame è una cantante che viene definita urban dalla critica, e lei questo lo commenta in questo modo: «Non so spiegare il concetto di urban, è la parola che i giornalisti usano per descrivere la mia musica, la verità è che non ho la più pallida idea di che tipo di genere faccio. C’è una matrice rap, una cantautorale, un’altra pop, in futuro potrebbe essercene una più rock. Ogni pezzo e ogni messaggio hanno bisogno di un proprio genere e un proprio strumento. Se usi sempre lo stesso, nella vita, rischi di dire le stesse cose».


Sanremo


L’artista ha esordito al festival di Sanremo 2021 con il brano “Voce”, scritto da lei, insieme a Dardust e Botta, e si è classificata all’ottavo posto. «Nel momento in cui sono andata a Sanremo – racconta Madame – mi sono un po’ sdoppiata, come accade a molti artisti che diventano ufficialmente e pubblicamente artisti: sono diventata Madame nel lavoro e solo Francesca nella vita reale. Sono due persone che hanno ritmi di vita diversi e idee diverse, ad una interessa di più la tranquillità, la pace, la salute mentale, all’altra un po’ meno. Visto che bisogna nutrirle entrambe, ho fatto di tutto, pause e lavoro, sto cercando un attimo di ambientarmi». Nel lavoro Madame ha spesso dei feat, e a questo proposito lei ne parla come di «unione con un altro/altra artista che fa la forza del pezzo. Un incontro. Tendo sempre a fare quello che mi va, se poi faccio qualcosa di buono ok. Mi far sta bene solo il fatto di esserne parte o sentirmi dire che ne faccio parte». Francesca (Madame) invece ha preso 82 alla maturità e continua a studiare. «Al momento – dice – sto leggendo “Il maestro e Margherita” di Bulgakov, studiando Jung e approfondendo la metafisica, studio tanto, conosco, vado ovunque senza avere un giudizio o positivo o negativo. Per ora faccio questo». Dopo la popolarità arrivata dal Festival Madame ha sentito il bisogno di staccarsi dai social. «L’ho fatto per tre mesi – spiega – ho fatto un viaggio in Giordania, non per staccarmi dalle cose belle. Mi sono isolata dal mondo social non solo per quello che potevano dire su di me, ma anche per quello che potevano dire sugli altri. Mi dà tanto fastidio, in generale, la gente che giudica». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA