De Gregori, Gnu Quartet e Form
maxi concerto per le zone ferite

Giovedì 3 Agosto 2017
De Gregori

MACERETO -Un cantautore, un quartetto e una filarmonica. Un unico ensemble, per un concerto inedito. È quanto accadrà oggi a Macereto per RisorgiMarche (ore 18), dove Francesco De Gregori eseguirà i suoi maggiori successi accompagnato dal Gnu Quartet e dall’Orchestra Filarmonica Marchigiana.

In questa formazione assolutamente inedita, Francesco De Gregori proporrà una versione del tutto nuova, e soprattutto sinfonica, di perle dalla sua ricchissima produzione. Gli arrangiamenti sono di Stefano Cabrera, violoncellista del quartetto. Anche in questo, RisorgiMarche, ha mostrato tutta la sua autenticità. Non solo, quindi, nella scelta dei luoghi immersi nella natura, dove si svolgono i concerti. Ma anche nella proposta completamente slegata dai tour dei rispettivi artisti. E dato lo spessore di un autore come Francesco De Gregori, a cui molto spesso piace riarrangiare dal vivo i suoi stessi brani, è venuto naturale affidare questa nuova veste al compositore Cabrera e alla grande versatilità e professionalità della Form. In scaletta i maggiori successi dell’artista romano, da “La donna cannone” a “Rimmel” fino alle ultime composizioni. Un concerto che porta in sé una grande firma, quella di De Gregori. Ma anche una schiera di musicisti di enorme livello. Uno spettacolo raffinato nel quale traspaiono con più chiarezza i testi profondi del cantautore romano adagiati su arrangiamenti delicati e potenti, con momenti di vera improvvisazione ed un’atmosfera intima, quasi dialogica.

Macereto è un complesso religioso nel territorio comunale di Visso, Monti Sibillini, ad un’altezza di circa 1000 metri. È situato nell’omonimo altopiano ed è la maggiore espressione dell’Architettura rinascimentale del ‘500 nelle Marche. Per questo concerto non è previsto trekking. Ma sarà possibile parcheggiare le auto al cancello Appennino di Pieve Torina. Mentre i camper potranno accedere soltanto dal cancello di Sant’Ilario (Fiastra) direzione Cupi, e si dirigeranno vicino al Santuario di Macereto parcheggiando nella strada direzione Ussita, naturalmente fino ad esaurimento posti disponibili. È previsto il pubblico delle grandi occasioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA