Museo della Vagina, a Londra apre uno spazio dedicato all'anatomia ginecologica

Domenica 17 Novembre 2019
Apre il primo museo dedicato alla vagina contro pregiudizi e tabù
Il primo museo al mondo dedicato all'anatomia ginecologica è stato aperto a Londra  lo scorso fine settimana. Il progetto è iniziato nel marzo 2017 come pop-up dopo che il regista Florence Schechter ha scoperto che c'erano molti musei del pene - come il Museo del pene in Islanda - ma nessun equivalente per la vagina. Sebbene esistano collezioni digitali, incluso il progetto virtuale Vagina Museum dell'artista austriaco Kerstin Rajnar, questo è il primo museo in assoluto dedicato a vagina e vulva.

«Il Museo della vagina è molto importante, perché è una zona del corpo tabù  e questo ha conseguenze nel mondo reale. Ci sono persone che per imbarazzo non vanno a fare controlli ginecologici importanti», afferma Schechter. «La nostra massima priorità è combattere il tabù che circonda i nostri corpi e fornire un luogo in cui possiamo avere una conversazione aperta e onesta». 



Il museo esiste grazie a una raccolta fondi pubblica, che ha visto più di 1.000 persone donare collettivamente quasi £ 50.000. La prima mostra, intitolata "Muff Busters: Vagina Myths and How To Fight Them", è stata inaugurata al Museo della vagina il 16 novembre. Mira a evidenziare i miti che circondano l'anatomia ginecologica, tra cui pulizia, aspetto, ciclo, sesso e contraccezione.

Oltre alla mostra - che è anche disponibile online - nello spazio si terranno eventi e spettacoli, tra cui commedie, spettacoli teatrali, bingo, conferenze e un club del libro che discuterà di letteratura femminista. Lo spazio comprende anche volantini e informazioni sulla salute della vagina, nonché un programma di sensibilizzazione per sostenere il sesso sano e impegnarsi con i professionisti medici per fornire servizi migliori per le comunità trans e intersessuali.

Il museo ha anche un negozio che vende di tutto, dalle cartoline e orecchini a forma di vulva alle tazze. Il lancio è stato elogiato da un numero di persone tra cui la dott.ssa Alison Wright, vicepresidente del Royal College of Ostetrici e ginecologi, che ha affermato che il museo è un "enorme vantaggio" per tutte le donne del mondo. 
Il Museo della Vagina si trova nel mercato di Camden in Chalk Farm Road ed è aperto dalle 10 alle 18 da lunedì a sabato e dalle 11 alle 18 di domenica.



  Ultimo aggiornamento: 16:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA