Levante a Verissimo ammette di avere un nuovo amore: «Diodato? Ci sono emozioni che ricordano me nella sua canzone»

Sabato 22 Febbraio 2020

Levante ospite a Verissimo viene intervistata da Silvia Toffanin sulla sua esperienza Sanremese. Nel servizio di presentazione si spiega che si è avvicinata alla musica dopo la morte del papà, avvenuta quando aveva solo 9 anni. A 14 anni ha iniziato a studiare musica fino a quando non arriva il successo, con gli album e la partecipazione a XFactor.

LEGGI ANCHE:

Elettra Lamborghini confessa: «Figli? Ora sono concentrata sulla musica, ma tra qualche anno vorrei adottarlo»

La prima curiosità di Silvia è sul motivo per cui ha cantato gobba la prima sera sul palco dell'Ariston e Levante spiega: «Mi è stato detto di tutto, ma la risposta è semplice: avevo il top che ha iniziato a scivolare. Non era facile perderlo, però ha inziato a scivolare, se guardate bene c'è anche una scena in cui lo tiro su con i gomiti. Ecco perché ero gobba».

Levante poi ammette di essere fidanzata da pochi mesi: «È bello essere innamorati, ed è bello giocare lo stesso sport, perché sennò diventa faticoso e l'amore non deve essere faticoso». Poi parla del rapporto con Diodato: «Non ne abbiamo mai parlato. Io sono felicissima per lui, siamo amici, ci vogliamo bene, ci rispettiamo. Le cose non sono andate bene, lo si deduce dal presente». Silvia incalza: «È vero che fai rumore?», Levante chiarisce: «La canzone è stata scritta da Diodato e da un'altra persona. Hanno unito le loro esperienze, non credo sia dedicata a me. Da cantautrice penso che in un'emozione fai confluire diverse cose, magari ci sono riferimenti a me, ma non penso sia dedicata a me». Poi racconta di una canzone presente nel suo album, invece, dedicata ad Antonio, senza mezzi termini.

Ultimo aggiornamento: 18:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA