Festival Pergolesi Spontini, domani le più belle musiche da film di Ennio Morricone

Festival Pergolesi Spontini le più belle musiche da film di Ennio Morricone
Festival Pergolesi Spontini le più belle musiche da film di Ennio Morricone
3 Minuti di Lettura
Lunedì 26 Settembre 2022, 16:48

JESI - Si chiude domani, martedì 27 settembre ore 21, al Teatro Pergolesi di Jesi, il XXII Festival Pergolesi Spontini dedicato quest’anno al tema “Come per magia”.  In scena, la magia musicale di Ennio Morricone, che si ripete in un concerto dal titolo “Morricone, il maestro”  diretto da Stefano Campolucci. All’evento parteciperanno l’Orchestra Sinfonica Pergolesi, il Coro della Scuola Musicale Pergolesi diretto da Luca Mancini, e due corali fabrianesi: il Coro Vox Nova diretto da Milly Balzano, e il Coro Giovani Fabrianesi diretto da Emilio Procaccini. Ospite e protagonista della serata l’attore e doppiatore Luca Violini, il soprano è Giorgia Mancini.

In programma, alcuni dei più celebri brani del grande compositore italiano, le sue musiche da film arrangiate per l’occasione dal M° Campolucci: Il “Tema di Deborah” dal film  C’era una volta in America, “Metti una sera a cena” dal film omonimo, “Playing love” dal film La leggenda del pianista sull’oceano, i temi di Morricone nei film capolavoro di Sergio Leone, da “Per un pugno di dollari”, a “Giù la testa”, da “Per qualche dollaro in più” e “La resa dei conti”, a “C’era una volta il west” e “L’uomo con l’armonica”, da “Il buono il brutto il cattivo” a “Estasi dell’oro”. E poi, ancora, “Nuovo cinema paradiso” dal film omonimo, a “Gabriel’s oboe” e “On earth as it is in heaven” dal film Mission. 

Il Festival Pergolesi Spontini 2022 ha proposto - dal 30 luglio al 27 settembre - 30 appuntamenti dal barocco al classico, dal jazz fino ai confini del pop; concerti in cantina e al museo, musical, nuovi format di musica-gioco per bambini, e ancora sport, scienza e inclusione, dal 30 luglio al 27 settembre, a Jesi e Maiolati Spontini. Intorno ai due grandi compositori marchigiani, e al filo conduttore “Come per magia”, il cartellone ha proposto eventi multidisciplinari pensati per vari tipi di pubblico, con artisti internazionali e giovani talenti in teatri, piazze, centri storici, cantine, chiese, musei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA