Comici emergenti, Mauro Lazzarin vince la 37esima edizione di Cabaret Amoremio. Applausi per Lundini e Leone

Comici emergenti, Mauro Lazzarin vince la 37esima edizione di Cabaret Amoremio. Applausi per Lundini e Leone
Comici emergenti, Mauro Lazzarin vince la 37esima edizione di Cabaret Amoremio. Applausi per Lundini e Leone
2 Minuti di Lettura
Domenica 31 Luglio 2022, 16:42 - Ultimo aggiornamento: 20:54

GROTTAMMARE - E' il padovano Mauro Lazzarin il vincitore del concorso per comici emergenti nell'ambito della trentasettesima edizione di Cabaret Amoremio di Grottammare, quest'anno all'insegna dell'inclusività. La giuria presieduta dal cabarettista Nduccio si è lungamente confrontata per individuare il vincitore tra i sei finalisti «molto preparati e determinati», ma poi è stato scelto Lazzarin «Aiutato dalla tipica musicalità della sua lingua, presenta il personaggio originale del disoccupato veneto, richiamando la postura scenica del grande Karl Valentin, con testi di grande simpatia non del tutto scontati e recitati con tempi calibrati».

Gli applausi

La proclamazione del vincitore è stata preceduta da lunghi applausi per il ritorno a Grottammare dell’attrice Cinzia Leone: a lei è andato il Premio “Arancia d’oro” alla carriera della serata finale (a Valerio Lundini il giorno precedente). Applausi a scena aperta sono stati riservati al marchigiano Piero Massimo Macchini che, dismessi i panni del Provincialotto, ha raccontato il suo lockdown tutto da ridere. Nonostante le minacce del maltempo, il Festival di Grottammare si è svolto regolarmente. Va in archivio, dunque, una edizione che ha dato spazio a nuovi linguaggi della comicità, portando per la prima volta sul palco di “Cabaret, amoremio!” esperienze di arte, intrattenimento e inclusione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA