Goya Menor, da rapper in auto a star su TikTok in 2 settimane: il brano è tra i primi trend al mondo (e lo balla anche Vacchi)

Da rapper solitario a star su TikTok in 2 settimane: così Goya Menor è tra i primi trend al mondo (e lo balla anche Vacchi)
Da rapper solitario a star su TikTok in 2 settimane: così Goya Menor è tra i primi trend al mondo (e lo balla anche Vacchi)
di Marco Prestisimone
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 29 Dicembre 2021, 19:22

Da rapper improvvisato in auto a star della musica e tra le prime tendenze al mondo su Tik Tok  Per fare il giro del pianeta, a Goya Menor, giovane artista nigeriano, sono bastate meno di due settimane. Perché da pochissimo «Ameno Amapiano», il motivetto canticchiato mentre era da solo in macchina il 24 maggio scorso e condiviso su Instagram, è arrivato ovunque. Su TikTok negli ultimi quattordici giorni è una delle canzoni più ascoltate e ballate, anche dalle star social come Gianluca Vacchi. Un'impennata improvvisa partita dall'Africa, dove la canzone è salita in cima a tutte le classifiche: Gambia, Ghana, Nigeria, Zimbabwe, Uganda, Kenya, Sudafrica, Botswana.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Goya Menór (@goya_menor)

L'incredibile scalata di Goya

A Goya, fino a qualche mese fa un ragazzo come tanti altri, probabilmente sarebbe bastato. Eppure l'ascesa non si è fermata: nelle ultime due settimane è diventata la canzone più cercata al mondo su Shazam (l'app che ti permette di risalire al titolo di una canzone che non si conosce) e uno dei trend più virali (e di conseguenza ballati) su TikTok e su Instagram. «Due settimane fa era tutto normale, due settimane dopo sono una star», ha scritto Goya pochi giorni fa su Instagram. Dove è arrivato a 75mila follower ma i numeri sono destinati a crescere mentre su TikTok sono già più di un milione i video postati con la sua canzone. Ora si gode il successo fatto di tour, premi e ospitate nelle radio. Mostrando a tutti, in una fase in cui diversi Paesi dell'Africa sono banditi dal resto del mondo, il potere letteralmente senza confini della musica. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA