Gloria Paul, a “Oggi è un altro giorno” il tragico incidente che l'ha costretta sulla sedia a rotelle: «Facevo la doccia...»

Martedì 21 Dicembre 2021
Gloria Paul ospite a Oggi è un altro giorno su RaiUno assieme al figlio Jason Piccioni

Gloria Paul ospite a “Oggi è un altro giorno” su RaiUno. Gloria Paul attrice, cantante e ballerina britannica naturalizzata italiana, nella trasmissione condotta da Serena Bortone è stata accompagnata dal figlio Jason Piccioni.

LEGGI ANCHE

Biagio Antonacci papà per la terza volta: il tenero messaggio di auguri di Gianni Morandi

 

 

 

Gloria Paul ospite a “Oggi è un altro giorno” su RaiUno assieme al figlio Jason Piccioni

 

 

Gloria Paul a “Oggi è un altro giorno”

 

Gloria Paul ospite di Serena Bortone a “Oggi è un altro giorno” su RaiUno. Gloria Paul, accompagnata dal figlio Jason Piccioni, nato dal suo matrimonio col noto pianista Piero Piccioni, ha raccontato la sua infanzia: «Sono nata nel 40 a Londra - ha fatto sapere l'attrice -  ho ancora in mente il rumore delle bombe e che mamma mi stringeva forte. Mi è rimasta la paura, la mia città era completamente distrutta. Ho un ricordo molto triste, era nella nostra abitazione con mia madre e mia nonna quando è scattato l’allarme bomba, mia mamma è uscita con me con i capelli bagnati e nonna è rientrata in casa per prenderle un asciugamano. A quel punto è caduto un ordigno dal cielo… Per fortuna è  riuscita a sopravvivere grazie ai soccorsi, ma è rimasta per 17 ore sotto le macerie».

Gloria Paul è costretta sulla sedia a rotelle a causa di un incidente domestico di cui è stata vittima nel 1996: «E’ stato per colpa di due idraulici incompetenti. Hanno fatto delle cose che potevano essere evitate. Uno scaldabagno è si è staccato e mi è caduto addosso mentre facevo la doccia. Ho gridato aiuto e qualcuno dall’altra parte del cortile mi ha sentito e hanno mandato la polizia, appena entrati ho avuto la lucidità di dirgli di non accendere la luce perché oltre all’acqua che continuava a colare c’erano dei fili pendenti. Sono andata in ospedale, ho operato la spina dorsale alle 3 di mattina. Mio figlio è stato chiamato da mio marito, ero in America, gli ha detto che mi ero rotto la gamba. Dopo ci vuole forza, ho pianto per otto mesi, ma con la vicinanza di mio figlio, mio marito e gli amici ce l’ho fatta. C’è un’altra vita dopo, bisogna rassegnarsi. Si fa quel che si può, le cose vanno fatte con tempi diversi, ma la vita continua».

Gloria Paul nella sua carriera lavorato con diversi attori, da Alberto Sordi, passando per Walter Chiari e Totò: «Totò era molto protettivo con le sue attrici. Durante un film in una scena dovevo fare baldoria in un night e svestirmi. Qualcuno dei figuranti ha allungato la mano e io sono rimasta sconvolta. Allora lui, non potendo avere la certezza sul colpevole, ha ripreso vigorosamente tutti quanti. Con Alberto Sordi abbiamo lavorato tanto insieme. A pranzo una volta gli ho preparato il riso con i funghi, quello già pronto in busta, ma mio marito mi ha detto che lui aveva il terrore dei funghi. Allora gli ho aperto una Zuppa Campbell...».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA