Auguri, Gioachino. Festa in musica con artisti del Conservatorio e Rof per il non compleanno di Rossini

Domenica 28 Febbraio 2021 di Elisabetta Marsigli
Gioachino Rossini nato il 29 febbraio 1792

PESARO - Una maledizione o una magica ricorrenza? Il 29 febbraio è una data speciale, legata, tra i tanti nomi illustri, alla nascita di Gioachino Rossini, che la sua città, celebra, ormai da qualche anno, indipendentemente dalla sua presenza sul calendario.

 
Sette giorni di eventi
A conclusione della “Settimana Rossiniana”, il Conservatorio Rossini, in collaborazione con il Rossini Opera Festival, celebra oggi il “non compleanno” del musicista pesarese, con un concerto in streaming che inaugura anche l’anno accademico 2020-2021 dell’Istituto musicale, voluto dal Cigno di Pesaro e costruito grazie alla sua preziosa eredità. «L’idea di una festa in musica - sottolinea il direttore Fabio Masini - è una forma di resistenza al silenzio dei teatri e delle sale da concerto a cui la pandemia ancora ci costringe» ed è con questo spirito che la sinergia tra il Conservatorio e il Rof permette di sottolineare l’alto valore formativo che la musica possiede, come conferma anche il presidente dell’Istituto Musicale Salvatore Giordano.

 

I cantanti del Conservatorio e quelli del Rossini Opera Festival, Giuliana Gianfaldoni e Pietro Adaìni, diretti dal M° Luca Ferrara, proporranno, oggi alle 17 (dalle rispettive pagine Facebook), un programma interamente dedicato alla notevole e variegata produzione operistica del compositore: dal sestetto della Cenerentola ai duetti da Tancredi e da La donna del lago, dagli intrecci amorosi de La scala di seta al desiderio di vendetta dell’Otello e all’amor patrio del Guillaume Tell, in un percorso che abbraccia tutti i generi frequentati da Rossini fino al 1829, anno del suo ritiro dal palcoscenico.

Il direttore Masini e il presidente Giordano ringraziano in modo particolare, oltre alle proprie compagini, anche la dottoressa Elisabetta Esposto e il personale dell’Area Vasta 1 Asur delle Marche per aver effettuato, a titolo gratuito, lo screening anticovid ai musicisti. E, data l’attuale situazione di emergenza, anche per questa occasione, il Conservatorio Rossini rinnova il proprio impegno nella raccolta fondi in favore dell’Azienda Ospedaliera “Ospedali Riuniti Marche Nord” (per info www.conservatoriorossini.it/auguri-rossini/). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA