Gianluca Cofone a "Oggi è un altro giorno": «Ho fatto di un ostacolo la mia forza, ho ribaltato le cose»

La star del web e neo attore ospite del programma di Serana Bortone

Mercoledì 26 Gennaio 2022
Gianluca Cofone ospite di Oggi è un altro giorno di Serena Bortone su RaiUno

Gianluca Cofone ospite di “Oggi è un altro giorno” di Serena Bortone su RaiUno. Gianluca Cofone ha un grande successo sui social e ultimamente ha realizzato il suo sogno partecipando a film di successo sul grande schermo come “Chi ha incastrato Babbo Natale”.

 

 

 

 

Gianluca Cofone ospite di “Oggi è un altro giorno”

 

 

Gianluca Cofone ospite di “Oggi è un altro giorno” di Serena Bortone su RaiUno. Gianluca, affetto da nanismo acondroplasico, ha un grande seguito sui social e ultimante è stato sul grande schermo in film di successo: «Da piccolo – ha raccontato - ho sofferto della mia situazione, ma sono andato avanti anche grazie ai miei genitori che mi hanno sempre messo la realtà di fronte agli occhi. Devo ringraziare il fatto che sono nato in una piccola cittadina, quindi mi conoscono da quando sono piccolo ... Nel gruppo poi ero io il giullare, ero io che prendevo in giro gli atri. Questo mi ha aiutato tantissimo. Poi ci sono state le prime relazioni, le offese della gente.. Ci sono ancora molto pregiudizi nella società».

 

Gianluca è riuscito a ottenere quello che sognava: «Come dico sempre ho imparato a vedere le cose in modo positive. Ho fatto di un ostacolo la mia forza, ho ribaltato le cose. Dalla mia immagine ho ricavato un lavoro e questo per me è stato un riconoscimento, sono partito dal web, poi la tv con programmi e pubblicità e infine il cinema. Da piccolo volevo giocare a calcio, era bravino ma poi gli altri sono cresciuti… Vorrei continuare nel cinema e anche fare una serie tv. Per ora non sono fidanzato, sono in “trattativa”, in fase di conoscenza, ma comunque sogno un figlio».

 

L'attore ha un consiglio per le persone che vivono momenti di difficoltà: «Bisogna accertarsi, perché se stai bene con te stesso stai bene con gli altri. Poi bisogna vedere nelle cose negative un’occasione, con forza di volontà. Io in fase adolescenziale ho sofferto molto, tornavo a casa e non mi capacitavo delle parole che mi dicevano, ma anche grazie all’appoggio della mia famiglia e del mio gruppo di amici sono riuscito a superare il problema».

Ultimo aggiornamento: 17:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA