Gary Friedkin, morto per il Covid l'attore divenuto famoso con Happy Days e Star Wars: aveva 70 anni

Gary Friedkin, morto per il Covid l'attore divenuto famoso con Happy Days e Star Wars: aveva 70 anni
Gary Friedkin, morto per il Covid l'attore divenuto famoso con Happy Days e Star Wars: aveva 70 anni
2 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Dicembre 2022, 15:04

Morto Gary Friedkin, attore americano noto per aver recitato nei film «L'ospedale più pazzo del mondo», «Blade Runner» e «Star Wars: Il ritorno dello Jedi» e nella serie tv «Happy Days». È deceduto all'età di 70 anni per le complicazioni dovute al Covid in una casa di cura di Youngstown, nello stato dello Ohio. L'annuncio della scomparsa, avvenuta venerdì 2 dicembre, è stato dato dalla famiglia, come riferisce oggi «The Hollywood Reporter». 

Chi era Gary Friedkin

Friedkin aveva interpretato Clarence, un cuoco del ristorante-bar Arnold's, in tre episodi del 1982 del telefilm «Happy Days». In una gag ricorrente, il personaggio era parlato ma mai visto, finché Clarence non è apparso durante la decima stagione della sit-com. Friedkin ha anche combattuto con Harrison Ford come membro di una banda di motociclisti in «Blade Runner» (1982) e ha interpretato un Ewok in «Star Wars: Il ritorno dello Jedi» (1983).

Gary Jay Friedkin, nato a Youngstown il 23 novembre 1952, ha fatto il suo debutto sul grande schermo in «Sotto l'arcobaleno» (1981), una commedia con Chevy Chase, Carrie Fisher e l'attore del Mago di Oz Jerry Maren. Friedkin ha poi interpretato il dottor Milton Chamberlain nel divertente «L'ospedale più pazzo del mondo» (1982) di Garry Marshall, all'interno di un cast che comprendeva Michael McKean, Sean Young, Ted McGinley, Harry Dean Stanton e Dabney Coleman. L'attore è apparso anche in «Mother's Day» (2016), l'ultimo film di Marshall.

© RIPRODUZIONE RISERVATA