Francesco Gabbani, ad ottobre due show nei palazzetti: «Musica e bei valori»

Francesco Gabbani, ad ottobre due show nei palazzetti: «Musica e bei valori»
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 28 Settembre 2022, 08:30

Saranno due show coinvolgenti. Al centro la musica». Francesco Gabbani se li immagina così i due prossimi concerti, 1 ottobre al Mediolanum Forum di Assago e dell' 8 ottobre al Palazzo dello Sport di Roma. Inizialmente pensate per la primavera scorsa per il debutto discografico di “Volevamo solo essere felici”, le due date (VivoConcerti) diventano oggi occasione per festeggiare i suoi successi.

«È sempre un’emozione incontrare il mio pubblico, con cui condividere la musica ma anche valori sani e genuini, senza tempo ed età». Musicista, cantautore, artista a tutto giro che ha sperimentato anche tv (“Ci vuole un fiore” su Rai1) e cinema (attore in “La donna per me” di Marco Martani), Gabbani ha pubblicato i videoclip live di due brani dell'ultimo album, "L'Amor Leggero" e "Tossico Indipendente". 

Ad aprire i concerti ci sarà il cantautore genovese Alfa, mentre ad Assago avrà come ospite «la signora di Milano», Ornella Vanoni, con cui ha collaborato per “Un sorriso dentro al pianto”, insieme a Gino Pacifico. «Mi ha insegnato la libertà di espressione, a non preoccuparmi del giudizio degli altri e la gioia nel fare indipendentemente dal risultato». Una libertà anche nel rapporto cantanti/politica: «Io sono di quelli che non ama esporsi, la mia musica non veicola un messaggio politico, e non perché voglia lavarmene le mani. Ma perché punto di più al trasporto emotivo della mia musica che a tutto il resto». Possibilità di scrivere ancora con lei? «Sto lavorando, mi piacerebbe, perché no». 

Sul palco, sarà accompagnato dalla band formata da suo fratello Filippo alla batteria, Lorenzo Bertelloni (tastiere), Giacomo Spagnoli (basso) e Marco Baruffetti (chitarra).  Ha dichiarato che il Festival di Sanremo è stato per lui «un luogo felice». Ci ritornerebbe? «Solo se avessi “la” canzone. Non andrei solo tanto per andare». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA