Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Fiorello: «Fare Sanremo senza pubblico non ha senso. Il Festival è assembramento»

Fiorello: «Fare Sanremo senza pubblico non ha senso. Il Festival è assembramento»
2 Minuti di Lettura
Domenica 13 Settembre 2020, 16:01 - Ultimo aggiornamento: 16:36

«Fare Sanremo senza pubblico non avrebbe senso. Il format Sanremo è assembramento, è 1500 giornalisti in sala stampa, il format Sanremo è 1000 persone davanti all'Ariston, è avere la gente che aspetta i cantanti sotto gli hotel per poterli toccare e abbracciare. Se levi tutto questo hai levato l'80% di Sanremo». A dirlo è stato Rosario Fiorello a margine del Festival della Comunicazione di Camogli dove ha ricevuto il premio Comunicazione.

LEGGI ANCHE: Flavio Briatore guarito dal Covid: due tamponi negativi, e torna a Montecarlo. Prima tappa, la pasticceria

L'ultimo palco di Fiorello è stato Sanremo, in Liguria e il primo dopo la ripresa è stato a Camogli, guarda caso sempre in Liguria. Lo showman sulla kermesse canora ha proseguito: «Poi qualcuno ha detto di non pensare alle persone in sala ma ai milioni di spettatori a casa, ma è difficile cantare e fare comicità davanti a una platea semi vuota».

LEGGI ANCHE: Lapo Elkann, il suo dramma a Verissimo: «La persona a cui ho voluto più bene si è uccisa»

© RIPRODUZIONE RISERVATA