Fabrizio Corona a Live non è la D'Urso: «Sentirete presto parlare di me. La mia storia non è finita»

Lunedì 15 Giugno 2020 di Ida Di Grazia
Fabrizio Corona a Live non è la D'Urso: «La mia storia giudiziaria va rivista. Vorrei portare Carlos al mare»

Fabrizio Corona a Live non è la D'Urso: «Sentirete presto parlare di me. La mia storia non è finita». Niente carcere per Fabrizio Corona, la Cassazione ha annullato la condanna di ulteriori nove mesi, e a Live non è la D'Urso l'ex re dei paparazzi ha inviato un video messaggio con un appello.

LEGGI ANCHE: Al Bano è sempre diviso tra Romina Power e Loredana Lecciso: «Nella mia vita c'è stato un prima e un dopo»

 

«Se mi chiedete se sono felice, la verità è che non sono felice, sono sollevato perché mi sono tolto un peso dallo stomaco». A Live non è la D'Urso Fabrizio Corona ha inviato un video messaggio di commento sulla sentenza della Cassazione: «Questi nove mesi erano fondamentali per risolvere la mia situazione. Credo che la mia storia giudiziaria, alla luce di tutto quello che ho scontato e vissuto, vada rivista. Sono in ballo da 14 anni, credo di aver pagato e fatto un percorso che mi è servito. Vorrei che venissero rivisti i giudizi. Sto scontando, sto rispettando le regole, quest’ultima carcerazione mi ha lasciato qualcosa di indelebile, non vedo l’ora di portare mio figlio in giro per il mondo. La prima cosa che faremo è andare vicino a fare un bagno al mare. La mia storia non è finita, anzi sentirete presto parlare di me​». 

Ultimo aggiornamento: 13:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA