Il Precicchie tra cinema e tv, premiati l'attrice Scarano e il regista e l'intero cast della serie tv della Rai “Il commissario Ricciardi”

Venerdì 17 Settembre 2021 di Saverio Spadavecchia
L'attrice romana Greta Scarano

FABRIANO - Parte questa sera l’edizione numero 25 del premio cinematografico e televisivo “Castello di Precicchie”. L’edizione delle nozze d’argento del festival marchigiano proporrà ancora una volta incontri e momenti di riflessione per raccontare cinema, televisione e i nuovi linguaggi del ventunesimo secolo. Ad aprire la tre giorni nella piazza del castello della frazione fabrianese l’incontro di questa sera (ore 21) a più voci su cinema, musica e parole, che sarà anche una profonda riflessione sulle diverse modalità della comunicazione. 

 
Partecipano all’appuntamento la psicologa Margherita Carlini, la scrittrice e sceneggiatrice Monica Rametta, il violinista e compositore Marco Santini e lo scrittore Simone Tempia. Proprio lo scrittore nato a Borgosesia (provincia di Vercelli nel 1983) sarà protagonista sabato alle 19 di un altro incontro per presentare: il suo ultimo libro “Storie per genitori appena nati”. Seguirà l’omaggio alla giovane carriera di Greta Scarano, che dopo i successi delle serie “Il commissario Montalbano” e “Speravo de morì prima”, e i film “Smetto quando voglio” e “Suburra” riceverà il premio dopo l’incontro che l’attrice romana farà con il pubblico del festival a partire dalle ore 21 (saranno invece premiati domenica il regista Alessandro D’Alatri e gli attori della serie tv “Il commissario Ricciardi”). Subito dopo la consegna del premio la visione del secondo film della trilogia scritta e diretta da Sidney Sibilia “Smetto quando voglio – Masterclass”. 
Il giorno successivo, domenica 19, giornata intensa per ricordare il primo quarto di secolo di attività del premio cinematografico e televisivo. Alle 18 la storia della manifestazione sarà ripercorsa e rievocata dai direttori artistici Franco Montini e Piero Spila, con interventi del sindaco di Fabriano Gabriele Santarelli; dell’assessore alla Cultura della Regione Marche Giorgia Latini; del direttore della Fondazione Marche Cultura Ivan Antognozzi; del docente dell’Università delle Marche Rodolfo Santilocchi. Interverranno anche gli amministratori che negli anni passati hanno seguito e sostenuto il festival. Non mancheranno testimonianze e video messaggi degli artisti che sono stati ospiti del festival: Carlo Verdone, Leo Gullotta, Stefania Rocca, Elena Sofia Ricci, Giulio Scarpati, Sabrina Paravicini e tanti altri ancora. Sempre domenica, ma alle 21, incontro serale per parlare e celebrare la serie “Il commissario Ricciardi”. 
Tanti gli ospiti che animeranno la piazza del castello fabrianese: il regista Alessandro D’Alatri, le due protagoniste femminili, Serena Iansiti e Maria Vera Ratti e Adriano Falivene, indimenticato Bambinella sullo schermo. Lino Guanciale, il Commissario Ricciardi, impegnato in questi giorni nelle riprese di un’altra serie tv a Trieste, parteciperà attraverso un intervento in video. La XXV edizione è organizzata da L’Associazione Castello di Precicchie con il patrocinio della Regione Marche, del Comune di Fabriano, della Fondazione Marche Cultura, dell’Università Politecnica delle Marche e con la collaborazione di Diatech Pharmacogenetics. Ingresso gratuito, prenotazione tramite EventBrite.

© RIPRODUZIONE RISERVATA