Edoardo Vianello, il dramma della figlia morta a Io e te. Diaco ferma tutto: «Non se ne deve parlare in tv».

Martedì 11 Agosto 2020
Edoardo Vianello, il dramma della figlia morta a Io e te. Diaco ferma tutto: «Non se ne deve parlare in tv».
Edoardo Vianello, il dramma della figlia morta a Io e te. Diaco ferma tutto: «Non se ne deve parlare in tv». Il grande musicista italiano, notissimo al grande pubblico per molte sue canzoni, è stato oggi ospite del salotto di Rai Uno, dove ha avuto modo di parlare della sua carriera e non solo. 


LEGGI ANCHE: Antonella Elia torna al Grande Fratello Vip, l'annuncio: «Sarà la nuova opinionista»

LEGGI ANCHE: Massimo Boldi: «Deluso da Pupi Avati, mi ha tolto il ruolo». Doveva fare il padre di Sgarbi

Edoardo Vianello, recentemente, è stato toccato da un grande dolore: la morte della figlia Susanna, speaker radiofonica. Un aspetto della vita privata del grande artista che però PierLuigi Diaco ha preferito non toccare in diretta. Il conduttore di Rai Uno ha fatto invece un grande omaggio a Vianello, ripercorrendo tutta la sua storia artistica, iniziando proprio dall'infanzia e dalle primissime canzoni. Autore di canzoni famosissime e amatissime come Abbronzatissima​, Pinne fucile ed occhiali, Guarda come dondolo, I Watussi, Tremarella e tante altre.

Diaco ha spiegato «Non voglio parlare del tuo dolore, della morte di tua figlia, un fatto molto privato e io non voglio parlarne in televisioine». Una scelta coraggiosa, vista che spesso, invece, in alcune trasmissioni si preferisce insistere sul dolore privato delle persone, soprattutto quando si parla di grandi personaggi amati dal pubblico come nel caso di Edoardo Vianello. 

Infine, ospite in studio anche la moglie di Edoardo Vianello Elfrida Ismolli, nata in Albania, e che con i suoi 45 anni è molto più giovane del cantante italiano. Elfrida, però, accanto a Vianello a difeso a spada tratta la sua relazione con l'artista, pur ammettendo che la loro unione si presta ad essere accomunata con alcuni cliche ricorrenti.  Ultimo aggiornamento: 17:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA