Donnavventura, arriva in tv la puntata girata a giugno tra Romagna e Marche

Donnavventura, arriva in tv la puntata girata a giugno tra Romagna e Marche
2 Minuti di Lettura
Sabato 11 Luglio 2020, 11:26 - Ultimo aggiornamento: 11:27

Andrà in onda domenica 12 luglio (su Retequattro alle 14) la puntata di Donnavventura realizzata a giugno. Una tappa tra Romagna e Marche con "campo base" a Cattolica, la città più meridionale della costa romagnola, famosa per le sue grandi spiagge e per quell'atmosfera allegra e vacanziera che la contraddistingue da sempre. Ma non mancano splenditi borghi delle Marche.




Donnavventura continua il suo viaggio attraverso la nostra penisola, in questa puntata andremo alla scoperta dell’Emilia-Romagna e delle Marche. Partiremo dal borgo di San Leo, considerato uno dei più belli d’Italia.
Sul punto più alto della Rocca si sviluppa il forte, che visse il suo periodo di massimo prestigio in epoca rinascimentale con la famiglia Montefeltro. Adibito a prigione ebbe ospiti illustri, come l’ineffabile alchimista il Conte di Cagliostro.
Visiteremo il convento di Sant’Igne e l’elegante Villa Palena, passeggeremo a cavallo dei locali cavalli bardigiani, nativi dell’Appennino e ci delizieremo il palato con i dolci di Babbi. Anche il territorio circostante è altrettanto vario e interessante, nella frazione di Montemaggio si trova il convento di Sant’Antonio Abate, meta di pellegrinaggi e scopriremo anche una piccola produzione di lana cachemire.
Tappa successiva sarà Cattolica, soprannominata la regina dell’Adriatico. È la più meridionale della costa romagnola, famosa per le sue grandi spiagge e per quell’atmosfera allegra e vacanziera che la contraddistingue da sempre.
Nell’entroterra, in Valconca, visiteremo la Riserva Naturale di Onferno con le sue grotte e il piccolo borgo che sorge sulla sommità del masso gessoso, e poi torneremo vero la costa per giocare a golf nel Riviera Golf Resort. Ci sarà tempo anche per una sfida sui go-kart, prima di visitare l’elegante centro ippico Horses Riviera Resort alle porte di Cattolica.
Fiore all’occhiello della città è il suo acquario, uno dei più grandi d’Italia, che ospita specie animali provenienti da tutto il mondo. Vivremo anche la spiaggia di Cattolica, chiacchierando con uno storico bagnino, ed imparando a fare la mitica piadina. Curioseremo tra i banchi del mercato, assaggiando più volentieri che mai le specialità locali, porchetta romagnola in primis!
Sarà poi la volta di Gradara, sul confine tra Marche ed Emilia-Romagna. Si tratta di uno dei borghi più belli d’Italia e il suo castello è conosciuto per la storia d’amore di Paolo e Francesca, resa immortale da Dante, che la narrò nella sua Divina Commedia. A Gradara vivremo anche la grande emozione della falconeria e saremo a stretto contatto con aquile, avvoltoi, gufi… che verranno a posarsi sulla nostra mano guantata.
Lasciata Gradara raggiungeremo una realtà di grande fascino, Tenuta Mara, dove la passione per il vino si sposa a quella per l’arte e per la natura, rispettata anche attraverso tecniche di produzione, strettamente biodinamiche.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA