Il crollo dell'Ancona (non iscritta alla C) finisce in diretta su Sky: improvvisata durante la diretta di "Calciomercato - L'Originale"

Il crollo dell'Ancona (non iscritta alla C) finisce in diretta su Sky: improvvisata durante la diretta di "Calciomercato - L'Originale"
Il crollo dell'Ancona (non iscritta alla C) finisce in diretta su Sky: improvvisata durante la diretta di "Calciomercato - L'Originale"
di Leonardo Matteucci
2 Minuti di Lettura
Martedì 11 Giugno 2024, 18:22 - Ultimo aggiornamento: 19:07

Le Marche sono le grandi protagoniste di “Calciomercato - L’Originale”, il seguitissimo appuntamento estivo sul calciomercato targato Sky Sport. Dopo la prima settimana in quel di Fano, la troupe di Sky si è spostata pochi chilometri più a sud, precisamente a Senigallia. 

LEGGI ANCHEEuropei di Atletica, cresce l'attesa per Gianmarco Tamberi: stasera (ore 20.35) la finalissima del salto in alto all'Olimpico

Il fatto

Durante la prima serata, quella di lunedì, l’esperto di mercato Gianluca Di Marzio era collegato dalle vie del centro storico della città (il palco, invece, è stato allestito in Piazzale della Libertà, di fronte alla celebre Rotonda a Mare). Come spesso accade, alcuni fan della trasmissione hanno raggiunto la postazione del noto giornalista per farsi inquadrare dalle telecamere e sentire da vicino le ultime di mercato. Tra questi vi erano anche dei tifosi dell’Ancona, tra cui un ragazzo con una maglia biancorossa in bella vista che ha voluto rendere omaggio al club dorico in uno dei momenti più difficili della sua storia.

Di Marzio ha sfruttato questo assist ricordando ai telespettatori la bocciatura da parte della Covisoc della domanda di iscrizione dell’Ancona che porterà all’esclusione della squadra del capoluogo marchigiano dal prossimo campionato di Serie C e, infine, facendo un in bocca al lupo al Cavaliere Armato per un rapido ritorno nel professionismo. 

Dentro il Milan U23

La notizia della mancata iscrizione dell’Ancona, infatti, ha avuto moltissima risonanza mediatica in tutta la penisola non solo perché parliamo di una compagine storica che ha calcato per due stagioni i campi della Serie A, ma anche e soprattutto perché al suo posto subentrerà il Milan Under 23 (manca soltanto l’ufficialità) - la terza squadra B creata in Italia dopo quelle di Juventus e Atalanta -, un progetto sul quale i rossoneri puntano molto (a fronte di un investimento superiore ai dieci milioni di euro). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA