Tre Comuni insieme
per la stagione di prosa

Sabato 1 Novembre 2014
Leo Gullotta

JESI - Ventitré titoli fra tre teatri: Jesi, Maiolati Spontini, Montecarotto. Per comporre, dice l'amministratore della Fondazione Pergolesi Spontini William Graziosi: "Un cartellone che, contro la crisi, rilancia". Il programma della Stagione teatrale di prosa della Fondazione, in collaborazione con Marche Teatro - Teatro Stabile Pubblico e Amat, è stato annunciato alla presenza di Massimo Bacci, sindaco di Jesi e presidente della Fondazione, Luca Butini, assessore alla cultura di Jesi, dei consiglieri delegati di Maiolati Spontini e Montecarotto, Sandro Grizi e Gianluca Chiodi, di Roberto Gabrielli, per lo sponsor Ubi Banca Popolare di Ancona. Parola d'ordine lavorare insieme, non senza parole al vetriolo da parte di Bacci per quanto sta avvenendo nella riorganizzazione del sistema regionale della lirica. "Lavorando insieme, su un territorio unico e ristretto fra Ancona, Jesi e Vallesina, proponiamo grandi interpreti e personaggi illustri- dice Velia Papa, direttore di Marche Teatro- un cartellone pensato su di un pubblico estremamente legato al proprio teatro come quello di Jesi e che ha una cultura teatrale forte perché antica". Confermano l'impegno collaborativo Gabriella Nicolini, presidente di Marche Teatro, e Raimondo Arcolai, coordinatore area programmazione dell'Amat. Al Pergolesi, sei spettacoli in abbonamento e tre fuori. L'11 gennaio "Il prestito" di Jordi Galceran con Antonio Catania e Gianluca Ramazzotti. Il 5 febbraio Arturo Cirillo interpreta e dirige "Lo zoo di vetro" di Tennessee William, il 16 "Servo per due", rilettura da Goldoni con Pierfrancesco Favino. Il 24-25 febbraio Carlo Cecchi con "La dodicesima notte" di Shakespeare (fuori abbonamento), il 15 marzo Ambra Angiolini ed il testo di Stefano Benni "La misteriosa scomparsa di W". Il 28 marzo "Taxi a due piazze" di Ray Cooney, con Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia. Fuori abbonamento "Nessi" di Alessandro Bergonzoni il 28 aprile e la jesina Lucia Bendia, il 20 e 21 febbraio a Palazzo Pianetti ed il 14 marzo al Ferrari di San Marcello, con "Lettera di una sconosciuta". La stagione si inaugura il 13 novembre a Maiolati con "Amadeus", sul palco Tullio Solenghi. Poi "Notturno di donna con ospiti" con Giuliana De Sio (6 dicembre), "Prima del silenzio" con Leo Gullotta (20 gennaio), Teresa Mannino in "Sono nata il ventitrè" (13 febbraio), "Signori in carrozza" con Paolo Sassanelli il 31 marzo. A Montecarotto, via il 9 gennaio con "Fissòarmonikòs" e Giorgio Felicetti, il 6 marzo Hopera, il 20 "Volevo solo fare Amleto", l'11 aprile "Stare meglio oggi".

Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO

Ultimo aggiornamento: 12:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA