Dalla vittoria a X Factor 2019 al nuovo Ep, per la civitanovese Sofia Tornambene una vita nella musica

Domenica 17 Ottobre 2021 di Chiara Morini
La cantante civitanovese Sofia Tornambene

CIVITANOVA - È uscito due giorni fa il nuovo Ep di Sofia Tornambene, “Dance mania – stereo love” che rappresenta un punto di svolta nel percorso artistico della diciannovenne cantante civitanovese.
Il talent
Sofia è diventata nota al pubblico della musica italiana dopo aver vinto, nel 2019, la tredicesima edizione del talent X Factor. «Appena terminato il programma – racconta – si è bloccato tutto per la pandemia. Ne ho sofferto, ma poi mi sono trasferita a Milano, per poter andare in studio di registrazione, ho potuto ascoltare il producer Simone Floris in arte “Maestro”, lavorare insieme a lui, e da lì è arrivato il singolo “Solo”». Il brano, uscito nel dicembre dello scorso anno, è stato il preludio a questo Ep. Un periodo, quello passato a Milano fino a oggi, che considera molto importante per la sua crescita, tanto personale quanto lavorativa. «Ho voluto sperimentare in questo album – spiega – in questi due anni sono molto cresciuta e per questo devo anche ringraziare Simone, per il lavoro svolto, e perché con lui posso imparare il mondo della produzione, e magari realizzare qualcosa per conto mio».
Il nuovo lavoro
Quanto sia importante la musica per lei lo si capisce semplicemente sentendola parlare. «È tutto per me - afferma - non potrei mai fare nulla se non avessi la musica. Ancora non ho realizzato totalmente di essere uscita con un Ep, ma questo forse è il lavoro dove mi riconosco di più e sono davvero felice di poterlo condividere con tutto il mondo». Ecco perché non ama parlare di ciò che raccontano i brani o di cosa avrebbe voluto trasmettere, perché sono sette tracce nate dalle emozioni e sensazioni provate durante il lavoro di realizzazione. «Voglio che chi ascolta immagini la storia – racconta – e si lasci trasportare dalle emozioni. È un lavoro nato spontaneamente, non ci sono state regole: in studio sono entrate solo una chitarra e un pianoforte, e ovviamente la mia voce. Una volta dentro tutto era naturale». Un po’ come dire che è bastato un piccolo spunto e tutto è venuto fuori da sé.
L’ispirazione
Sofia racconta che «da una melodia o da un prod che mi faceva ascoltare Simone, veniva giù tutto il testo. Spesso le parole arrivavano quasi da sole e si incastravano bene con la melodia e il ritmo del brano». Come detto sono sette le tracce: Aria, Bene così, Eco, L’impossibile, My love, Weekend, Nell’universo. Tra queste, in particolare, di “L’impossibile”, Tornambene parla come di «un pezzo che nasce da un momento difficile. Avevo bisogno di ricordare a me stessa che nulla è impossibile e che a volte basta guardare il mondo da un’altra prospettiva, magari spegnendo le luci. Spero che questo messaggio possa arrivare anche a chi lo ascolta». 
Il futuro 
Per ora Sofia Tornambene si gode l’emozione di essere tornata a produrre nuovi brani, ma già dà un piccolo sguardo al futuro. «L’ho già detto – osserva - che non farò mai a meno della musica, anche perché non riesco a vedermi senza di essa? Ecco nel mio futuro di sicuro ci sarà tanta nuova musica. Magari studierò ancora di più e realizzerò un album. Ma c’è una cosa che proprio mi auguro di poter fare, anche se al momento non c’è ancora nulla di deciso: tornare live. Mi mancano davvero i live, vorrei tornare a essere di fronte ai miei fan». Magari anche a Civitanova. Non lo nasconde nemmeno lei: «Tornerò presto - afferma - nella mia città, mi manca la mia famiglia, vorrei riabbracciare i nonni. Sono legata a Civitanova, magari uno dei miei futuri live potrà essere proprio lì!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA