Roberto Mancini a “C'è Posta per te”: standing ovation. Il ct è la “sorpresa” ​di Martina al compagno Simone che ha perso il lavoro

La donna al padre delle sue figlie: "Non sei un fallito". Il ct della nazionale italiana: “Non mollare mai è importante”. E gli regala la maglia di Immobile

Roberto Mancini e Maria De Flippi (ufficio stampa)
Roberto Mancini e Maria De Flippi (ufficio stampa)
3 Minuti di Lettura
Domenica 30 Gennaio 2022, 12:19 - Ultimo aggiornamento: 12:24

 A “C'è Posta per te" di sabato sera è arrivato un ospite davvero speciale: Roberto Mancini. Il ct dell'Italia campione d'Europa è stato accolto dal pubblico in studio in modo unico. Con un lungo applauso che ha accompagnato il video introduttivo, quasi un omaggio alle emozioni che con la Nazionale ci ha regalato questa estate. Applauso diventato standing ovation all'ingresso di Mancini in studio. «Devo dire che è la prima volta che lo studio è in piedi così», ha commentato la padrona di casa Maria De Filippi che poi ha aggiunto: «Beh, hai fatto una cosa bellissima, in un periodo in cui ce n’era anche tanto bisogno». 

 

Con Mancini, Maria De Filippi ha introdotto la prima storia della puntata. Quella di Martina, che ha chiamato a “C’è Posta per te” il ct dell'Italia per fare una bellissima sorpresa al suo compagno Simone. «È l’uomo che si prende cura di me e delle mie figlie, lui si sente un fallito perché da maggio 2021 non lavora, si occupa della casa e delle bambine e solo io ho uno stipendio». Con queste parole inizia il messaggio di Martina dedicato al compagno Simone, letto da Maria De Filippi in studio. E ancora: «Lui si mortifica sempre di più. Spesso si chiude in bagno e vedo che torna con gli occhi lucidi. Decido di farlo venire a "C’è Posta per te" per dirgli che non deve sentirsi un fallito».

Così Martina ha voluto fargli conoscere Mancini, per fargli capire che è anche lui un vero campione. Il ct della Nazionale ha reso felice Simone, e gli ha regalato la maglia della Nazionale autografata di Ciro Immobile, l'attaccante preferito di Simone. In studio è poi entrato il proprietario di una ditta edile che offre a Simone un posto di lavoro con un contratto di sei mesi: «Spero che ti troverai bene nella nostra azienda familiare e sicuramente il contratto verrà rinnovato con un tempo indeterminato». 

«Piano piano le cose vanno a posto - dice il ct della nazionale italiana -  voi siete giovani, belli, avete due bambine meravigliose, bisogna sembra crederci anche nei momenti più difficili. Non mollare mai credo che sia importante e si può migliorare ancora». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA