Benigni, l'ambulanza lo porta dentro l'aereo.
Bufera politica: «Trattamento di favore»

Benigni, l'ambulanza lo porta dentro l'aereo. Bufera politica: «Trattamento di favore»
Benigni, l'ambulanza lo porta dentro l'aereo. Bufera politica: «Trattamento di favore»
3 Minuti di Lettura
Sabato 28 Luglio 2018, 19:49 - Ultimo aggiornamento: 29 Luglio, 09:55

«Roberto Benigni trattato come un paziente privilegiato» dice Marco Tedde, consigliere regionale di Forza Italia: non si placano le polemiche in Sardegna dopo che l'attore premio Oscar ha lasciato il reparto di Ortopedia delle cliniche universitarie di Sassari, dove era stato ricoverato per le conseguenze di una brutta caduta mentre stava navigando su un gommone colpito da un'alta onda. Un trasferimento in autolettiga fin sotto il jet-ambulanza in attesa sulla pista di Alghero, con tanto di lenzuola alzate dal personale per proteggere la privacy dell'attore.

 Benigni cade dal gommone, paura in Sardegna: è ricoverato a Sassari

Il caso nasce anche dalla «visita di cortesia fatta dal direttore generale Antonio D'Urso e da quello sanitario Orrù che, scortati da un codazzo di medici e funzionari, hanno bloccato il reparto di Ortopedia per rendere omaggio al premio Oscar Roberto Benigni ricoverato per un infortunio dovuto ad una caduta in barca».

Secondo Tedde, secondo il quale «il manager ha certificato che nell'Aou di Sassari ci sono ammalati di serie A e ammalati di serie B. A meno che non sia uso accogliere nello stesso modo tutti gli ammalati ricoverati presso l'azienda ospedaliera universitaria. Ma ne dubitiamo».

«Piuttosto che parlare col simpaticissimo Benigni di Johnny Stecchino e della sua interpretazione della Divina Commedia, bene avrebbe fatto il direttore ad impegnare il suo prezioso tempo a lavorare per ridurre le liste d'attesa, che oggi ci raccontano che per una mammografia occorre attendere 255 giorni, per una ecografia all'addome 235 e per una tac 127 attacca Tedde - E per risolvere il problema della carenza di personale e delle stabilizzazioni che stentano a vedere la luce»




Per il trasferimento l'attore, l'altro ieri, è stato completamente coperto da un lenzuolo verde e protetto dal personale sanitario e paramedico, che hanno creato una sorta di cordone di protezione con delle grandi lenzuola bianche che hanno reso praticamente invisibile l'attore. Un altro elemento che non ha mancato di richiamare l'attenzione sull'attore.

Preceduto da un'automedica e seguito da una Mercedes Slk a bordo della quale viaggiava la moglie Nicoletta Braschi, l'attore e regista ha raggiunto l'aeroporto di Alghero a bordo di un'ambulanza. Attraverso il varco doganale è stato accompagnato sin dentro l'Air Jet 45 che è decollato alle 21.57 alla volta dell'aeroporto di Milano Linate. Da lì è stato trasferito all'ospedale San Raffaele, dove proseguirà il programma di recupero necessario per via dell'incidente nautico di cui è stato vittima martedì scorso all'isola de La Maddalena, dove stava trascorrendo qualche giorno di vacanza insieme alla moglie. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA