Asia Argento e la droga, la confessione a “Belve”: «Ne ho provata di ogni tipo, ero dipendente e mi sono spaventata»

Venerdì 18 Giugno 2021
Asia Argento e la droga, la confessione a Belve : «Ne ho provata di ogni tipo, ero dipendente e mi sono spaventata»

 

«Ho avuto una dipendenza per ogni tipo di droga» dalle più conosciute alle meno note come le bevande sacre degli sciamani. È quanto ammesso dall'attrice Asia Argento ospite ieri del programma “Belve”, in onda su Rai2, durante l'intervista condotta da Francesca Fagnani. Era iniziata come una sperimentazione, chiarisce Asia «ma poi è finita come dipendenza e là mi sono spaventata».

Avrebbe provato quindi ogni tipo di stupefacente e alcuni di essi la avrebbero anche aiutata a capire di più sé stessa, la sua famiglia, i suoi avi come «le medicine sacre che provengono dall'Amazzonia e hanno un effetto che dipende dal tipo di persona». Alla curiosità della giornalista di sapere le conseguenze che hanno avuto su di lei l'attrice ha confessato di aver ricevuto «molte visite da persone che non ci sono più, le vedevo come vedo ora lei», sottolineando l'impossibilità per lei che fossero allucinazioni. 

Video

Sull'episodio invece, ricordato dalla conduttrice, in cui Asia fotografò di nascosto Giorgia Meloni in un ristorante e la postò sui social accompagnandola a un commento feroce in inglese traducibile con «La schiena lardosa della ricca e svergognata fascista ritratta al pascolo» lei si giustifica dicendo che si è pentita e scusata con la leader politica per lo spiacevole apostrofo legato all'aspetto fisico, tenendoci a sottolineare che «Quella frase fu tradotta dalla Meloni ma io non ho mai scritto così, era una metafora mal riuscita sul grasso della schiena dei cammelli».

 

L'incontro si conclude con Asia Argento che ribadisce la sua bisessualità pur non essendosi «mai innamorata di una donna» e che racconta i conflitti con la madre Daria Nicolodi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA