Ascoli, parata di stelle per la stagione di prosa al teatro Ventidio Basso. Sul palco anche Dardust e Cristicchi

Ascoli, parata di stelle per la stagione di prosa al teatro Ventidio Basso. Sul palco anche Dardust e Cristicchi
Ascoli, parata di stelle per la stagione di prosa al teatro Ventidio Basso. Sul palco anche Dardust e Cristicchi
di Filippo Ferretti
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 3 Agosto 2022, 03:00

ASCOLI - Dopo due anni vissuti a singhiozzo per il Covid finalmente Ascoli potrà contare sulla stagione di prosa. Si tratta di un cartellone volto a proporre appuntamenti scenici destinati ad ogni tipo di pubblico - teatro, danza e musica - con nomi che vanno dal rodato talento di personaggi quali Arturo Brachetti, Gabriele Lavia e i danzatori del Balletto di Milano, all’indubbio appeal di nomi contemporanei amati dalle nuove generazioni, come il cantautore Simone Cristicchi e lo showman tv Stefano De Martino. 


La rassegna


Ma la rassegna che vedremo sul palcoscenico del Massimo cittadino, dal 3 novembre sino al 2 aprile 2023, offrirà serate affidate ad artisti legati ad Ascoli, come l’attore Francesco Lanciotti, il regista e attore Stefano Artissunch e il musicista Dario Faini in arte Dardust,. La stagione è stata presentata dal presidente e direttore dell’Amat, Piero Celani e Gilberto Santini, sindaco Marco Fioravanti, dall’assessore regionale Giorgia Latini in collegamento da remoto. Otto saranno gli appuntamenti in abbonamento, che saranno rinnovabili per i vecchi tesserati dal 30 settembre, mentre dal 14 ottobre sarà possibile dare spazio ai nuovi abbonati. Il sipario del Ventidio si aprirà il 3 e 4 novembre su “Nuda”, omaggio al teatro e alla sua dimensione onirica e passionale, spettacolo scritto e diretto da Daniele Finzi Pasca con l’ascolano Francesco Lanciotti nel cast. Nelle date del 26 e del 27 novembre, nell’ambito di una residenza di allestimento, le luci saranno puntate su “Preziose Ridicole”, che Artissunch trae da Moliere e porta in scena affiancandosi a Benedicta Boccoli e Lorenza Mario.

Magazzino 18

Poi, in doppia data del 10 e del 11 dicembre, arriverà Simone Cristicchi, con un racconto per voce, parole e immagini che trae spunto dalla vicenda storica contenuta nello spettacolo teatrale “Magazzino 18” di cui l’artista fu magistrale interprete. Il nuovo anno in teatro si aprirà e con l’amatissimo Arturo Brachetti, il 14 e 15 gennaio, in scena con il debutto dello spettacolo “Solo- the legend of quick –change, in cui il performer sarà ancora al centro di quel trasformismo che lo ha reso celebre in tutto il mondo. Il 25 e il 26 febbraio sarà sul palco del Ventidio Basso un grande maestro della scena, Gabriele Lavia, per un testo classico tra i più amati di tutti i tempi, “Il berretto a sonagli” di Pirandello, lavoro amarissimo, comico e crudele. A seguire, ecco “Meglio stasera: quasi-one man show”, che vedremo il 15 e 16 marzo con Stefano De Martino protagonista nel suo primo spettacolo live, diretto da Riccardo Cassini e poi, il 22 e 23 marzo, ci sarà l’attesa versione teatrale del film italiano più famoso degli ultimi 20 anni, “Perfetti Sconosciuti”, sempre con la regia di Paolo Genovese. 

Il finale 


Il finale di stagione è fissato il 1 e 2 aprile con il dramma sentimentale “ Imparare ad amarsi” di Michèle Laroque e Pierre Palmade, con Alessia Navarro e Pino Insegno per la regia Siddhartha Prestinari. Due saranno gli eventi fuori abbonamento della stagione ascolana: il 3 dicembre i riflettori saranno puntati su un grande classico della danza: “Lo Schiaccianoci” con il Balletto della Scala di Milano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA