La speciale argilla ghassoul usata fin dai tempi antichi per la bellezza del viso e dei capelli, ecco tutti i consigli su come applicarla

Martedì 3 Maggio 2022 di Federica Buroni
Una ragazza con una maschera di argilla

ANCONA - Un’argilla molto speciale, la ghassoul, usata fin dai tempi antichi per la bellezza della pelle e dei capelli. È noto che le argille, in tutte le loro varietà, sono un grande supporto per il beauty, soprattutto questa, che proviene dal Marocco. È molto particolare, saponifera, ha una consistenza setosa. Il nome deriva dal verbo “rassala” che, in lingua araba, significa “lavare”. Il ghassoul proviene dai giacimenti situati nella valle del Moulouya. Una volta estratto, viene trattato e lavato con acqua per eliminare le impurità e, poi, adagiato su grandi superfici piane e seccato al sole. Ed ecco, allora, che si ottiene un prodotto puro sotto forma di placchette o in polvere. Pronto per essere utilizzato.

 

 
Le proprietà 
Da molti anni, il ghassoul, nel mondo arabo, è l’elemento ideale per tutti i preparativi dell’hammam. Minerale naturale, questa argilla è super per pelle e capelli. Per la pelle del viso, è molto buono soprattutto per quelle sensibili e allergiche perché le pulisce eliminando impurità e punti neri. Per la nostra chioma, è un ottimo fortificante, valido per ogni tipo di capello perché regola la secrezione di sebo dando ai capelli un aspetto setoso e brillante. Grazie alle sue qualità, agisce come uno shampoo naturale. Ha proprietà rimineralizzanti, detergenti, purificanti per l’alta concentrazione di silice e magnesio, fino al 70% e di altri minerali come alluminio, ferro, calcio, sodio e potassio. L’argilla ghassoul può essere l’ingrediente principale di saponi, detergenti, maschere e shampoo ma per usarla in modo puro, occorre avere alcune accortezze. Anzitutto, è importante usare un contenitore in vetro o terracotta e in legno, quindi, basta mescolarla con un po’ di acqua fino ad ottenere una pasta dalla consistenza che si vuole usando un pennello o un cucchiaio in legno. È possibile che, in una prima fase, i capelli o la pelle risultino secchi ma è solo un primo step. 


L’uso
Questo tipo di argilla è molto adatta per le pelli impure o miste con tendenza all’acne considerando le sue proprietà sebo-regolatrici e lenitive. Ma si può usare anche su pelli secche per la sua azione addolcente e idratante. Non solo: rende la pelle anche più elastica e luminosa. Se la si vuole usare come detergente, la si applica sul viso inumidito e la si massaggia in modo delicato ottenendo anche un leggero effetto sfoliante. Dopo si risciacqua il tutto e si applica una crema idratante. Tra l’altro, si può usare questa argilla anche come maschera sia per il viso sia per il corpo. Davvero un ottimo alleato per il turgore della nostra epidermide.


Lo shampoo
Il suo utilizzo principale è come shampoo; se la si vuole usare in purezza occorre mescolarla con acqua per poi ottenere un composto omogeneo, da applicare sui capelli con un tempo di posa che va dai 5 ai 15 minuti, quindi si massaggia e si risciacqua con abbondante acqua. Questo prodotto rende i capelli davvero molto belli e corposi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA