Anna Dente, morta la chef regina della cucina romana: era un volto della Prova del Cuoco

Mercoledì 25 Novembre 2020
Anna Dente, foto Rino Barillari

È morta Anna Dente, chef e proprietaria a San Cesareo, dove era nata il 25 dicembre del 1943. L’Osteria di San Cesario era la sua casa, uno dei ristoranti più amati dai buongustai, noto in particolare per i piatti della tradizione romanesca e laziale. Un mese fa si era ammalata. Anna Dente, volto conosciuto anche al pubblico della televisione per la simpatia contagiosa e le frequenti apparizioni a “La Prova del Cuoco”, con Antonella Clerici, era riuscita a riaprire il suo ristorante dopo la chiusura causata dal primo lockdown.

 

 

Sui tavoli del locale, aperto per la prima volta nel 1955, si erano rivisti i suoi piatti indimenticabili. Rigatoni con la pajata, amatriciana, la Sabbatina, la trippa alla romana, animelle di vitello e l’abbacchio con mentuccia e pecorino. Ma nonostante gli sforzi la cuoca, 77 anni, era stata costretta a fermarsi provata dalla malattia, per poi essere ricoverata nella casa di cura Ini di Grottaferrata. Nata macellaia e norcina, Anna Dente è stata a lungo la vera vulcanica custode del “quinto quarto”, cioè dei tagli di carne meno nobili degli animali. Che ha saputo valorizzare come pochi grazie a una serie di libri ancora considerati indispensabili per conoscere i segreti della cucina povera romanesca e laziale. Di sé diceva di essere tutto fuorché un manager della ristorazione, a iniziare dalle porzioni sempre generose. 

Ultimo aggiornamento: 14:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA