Il roller con pietre preziose per massaggiare il viso, ecco come fare e le alternative per la beauty routine

Martedì 10 Agosto 2021 di Federica Buroni
Un roller fatto con la giada

ANCONA - Gli accessori alla beauty routine? Un binomio spesso inscindibile. Parliamo di strumenti che aumentano l’effetto e l’assorbimento dei cosmetici. Per esempio, spazzolare il viso durante la detergenza con uno spazzolino ad hoc consente di eliminare meglio le particelle di sporco preparando così la pelle ad assorbire la crema. Se invece ci si vuole coccolare con un bel massaggio al viso, ecco che giunge in soccorso il rullo di pietre preziose, che oltre a rilassare la cute, la rende più luminosa. 

 

 
Tra le mille curiosità l’esfoliante agli ultrasuoni che dona alla pelle un trattamento perfetto, la maschera per il viso con la luce Led ma anche i rulli in pietre, come la giada, ad hoc per il Gua Sha, che aiuta a rivitalizzare la pelle. Il Gua Sha è un tipo di massaggio che ha origine da una tecnica tipica della medicina cinese, con gua che significa strofinare e sha calore: è stata pensata per curare le tensioni. È un trattamento di bellezza inside out, in grado di curare la pelle come healthy-ageing. La lunga lista degli accessori comprende poi il Prism, un piccolo steamer con carica Usb per il viso, che nebulizza nano-particelle di acqua dopo averle caricate di idrogeno nel suo serbatoio. Le giapponesi insegnano: l’idrogeno ha proprietà antiossidanti come ha confermato anche uno studio recente secondo cui l’acqua ricca di idrogeno migliora la produzione del collagene e riduce le linee sottili e le rughe. Tra i gingilli utili anche lo scrub tube squeezer ovvero la chiavetta spremi tubetti per evitare gli sprechi oppure la ciotola, anche di cocco se la vogliamo nature, dove sistemare le tinture per capelli. E non possiamo dimenticare il pennello ad hoc per applicare le maschere, per le più fashion c’è anche quello con il manico in quarzo rosa.
Tra i roller, è quello con la pietra di giada che riscuote maggior successo tra il gentil sesso: sarà forse perché agisce sulla pelle come un filler, riduce le occhiaie e rende la carnagione più luminosa e fresca. L’importane è usarlo almeno 5/10 minuti al dì. Tra i roller, però, c’è quello con il quarzo rosa, molto curativo per la pelle e assai stimolante. Le peculiarità non finiscono qui. Per accompagnarci nella beauty routine, c’è anche l’eye cream applicator e cioè l’accessorio per applicare i cosmetici intorno agli occhi e se la fantasia domina sovrana, ecco anche le fantastiche salviette per eliminare le untuosità della pelle grassa e mista. Rimescolando nel fondo della borsa fai da te, spunta il dispositivo per rimuovere gli odiosi punti neri e i brufoli. E per finire in bellezza ci sono i cristalli, da usare sempre durante il rituale di bellezza, per sistemarli sul viso ma anche sul corpo, vicino ai prodotti di bellezza per rafforzarne l’azione. E se il fondo della borsetta non fosse ancora stracolmo, magari si può trovare spazio per il rasoio portatile per un’epilazione rapida o per il pettine per le ciglia con i dentini metallici. Senza dimenticare la spugnetta per il make up e il pennello illuminante per zigomi, arco di Cupido e palpebra fissa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA