Piante, spezie e farine, i segreti millenari della bellezza che vengono dall'affascinante e maestosa India

Mercoledì 19 Maggio 2021 di Federica Buroni
Dall India ci giungono alcuni preziosi consigli di bellezza, anche molto salutari

ANCONA - Il fascino del mistero e della natura. Dall’India a casa nostra, il viaggio vale doppio. Proprio da questa terra, affascinante e maestosa, giungono alcuni preziosi consigli di bellezza, anche molto salutari. Tra piante, spezie e farine, ecco servita la varietà di questi segreti millenari. Si comincia con l’olio di neem, noto per le sue proprietà. Il neem è una pianta molto salutare tanto che gli indiani la usano per curare dolore, febbre e infezioni. Viene utilizzata anche per pulire i denti, per curare i disturbi della pelle con il succo ricavato dalle foglie Insomma, l’albero di neem è considerato un vero portento per la medicina.

 

Ma anche per la bellezza dal momento che un infuso di neem è davvero miracoloso per la pelle che, per esempio, ha problemi di acne. Non solo: l’olio di neem è anche un ottimo idrante e antirughe e poi si usa spesso anche per curare dermatiti ed eczemi. Per quanto riguarda il tulsi, in India viene coltivata come pianta sacra. Si tratta di un’erba aromatica, ricca di principi attivi ed è soprannominata la “regina delle erbe”; sin dall’antichità, viene usata in india nella medicina ayurvedica. Il tulsi contiene vitamina A, C e K oltre ai sali minerali come calcio, potassio e magnesio; inoltre, è ricca anche di oli essenziali e antiossidanti che le donano proprietà antistress, antibatteriche, antinfiammatorie e antiossidanti. Il tulsi purifica il sangue e la pelle ed è anche considerata una pianta della longevità. Una semplice pasta a base di tulsi e latte contribuisce ad eliminare i brufoli e nutre la pelle. 


I miracoli delle piante e delle spezie. La curcuma è particolarmente impiegata come spezia, soprattutto nella cucina indiana. Ma non solo: la pasta haldi o di curcuma, applicata al viso, alle braccia e alle gambe, dona tonicità e turgore. Dà un bel bagliore dorato alla pelle e le sue proprietà antisettiche curano le imperfezioni. Un mix di curcuma e latte offre un composto che, applicato al viso, è fantastico contro le rughe. Il sandalo ha proprietà antisettiche, ammorbidisce la pelle e favorisce la circolazione del sangue. Di più: il legno di sandalo è utile contro le malattie e le macchie della pelle. Lo zafferano, assai costoso, è un ottimo esfoliante ma anche un potente antibatterico. 


Il miele è un eccellente idratante e, assieme a zafferano o latte, crea una miscela che rende luminosa la pelle. Lo shikakai è una delle erbe più utilizzate in India per la cura dei capelli, un vero e proprio toccasana per ridurre la forfora, stabilizzare il ph della cute e liberare i follicoli piliferi dal sebo in eccesso; non a caso, la polvere viene spesso usata per fare gli shampoo. L’amia è una delle fonti più ricche di vitamina C: il suo olio è usato per i capelli. Quanto alla cagliata la presenza di zinco aiuta a curare le macchie della pelle; inoltre l’aceto lattico idrata la pelle e per chi soffre di scottature, riduce dolore e rossore. Infine, la farina di ceci ha grandi proprietà esfolianti, alcuni la usano con latte e panna in sostituzione del sapone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA