Il cortometraggio “La Scoperta” di Cerusico prodotto da Nie Wiem vince il Moscerine Film Festival di Roma

Il regista Juri Cerusico
Il regista Juri Cerusico
3 Minuti di Lettura
Martedì 31 Maggio 2022, 09:40

ANCONA - Il cortometraggio “La Scoperta” di Juri Cerusico, prodotto da Nie Wiem per Sab - Scuola delle Arti per Bambini, ha vinto il Moscerine Film Festival (MFF) di Roma, manifestazione dedicata agli under 12, per la sezione scuole. Il festival diretto da Steve Della Casa, vedeva quest’anno in giuria lo stesso Della Casa, la regista e sceneggiatrice Wilma Labate (La signorina Effe, Arrivederci Saigon) e il regista Gabriele Mainetti (Lo chiamavano Jeeg Robot, Freaks Out) ha insignito il vincitore con questa motivazione: «Per aver avuto la capacità e la creatività di trasformare un problema in una opportunità. La pausa creata dalla pandemia ha permesso ai bambini e agli animatori della Sab di rimodulare i loro progetti creando una storia che racconta il percorso di un periodo che non dimenticheranno mai e che per loro è stato un motore di nuove energie e nuove possibilità».


«Sono davvero molto felice per questo riconoscimento che dedico ai bambini con cui ho avuto la fortuna di lavorare – ha dichiarato il regista Juri Cerusico -. Credo sia molto importante per i più piccoli avere un contatto diretto con il mondo dell’arte e ritengo la Sab una bellissima realtà. Voglio ringraziare Nie Wiem, tutti i docenti della Sab e soprattutto Natalia Paci per la generosità con cui ha coordinato il lavoro e reso possibile il nostro corto». La Sab era presente in finale anche con i cortometraggi sempre prodotti da Nie Wiem: Osimo Wanted e The Perfect Plan entrambi di Nikola Brunelli. «Nie Wiem dopo aver esordito nel mondo dell’editoria indipendente nel 2019 sta muovendo i primi passi anche nel campo della produzione cinematografica - ha dichiarato Valerio Cuccaroni, presidente di Nie Wiem -. Oltre alle videopoesie di Simone Massi, ora anche i film brevi realizzati dalla nostra Scuola delle Arti per Bambini dimostrano che stiamo percorrendo la strada giusta». 


«È una grande soddisfazione essere arrivati in finale con i nostri tre film realizzati alla Sab di Nie Wiem e aver addirittura vinto un premio - ha detto Natalia Paci, direttrice della Sab e della Scuola di Cinema per ragazzi e ragazze -. È il frutto di un lavoro di squadra impegnativo, volto a valorizzare la creatività e il pensiero divergente dei bambini. Con la Sab cerchiamo di coniugare temi educativi, divertimento e arte cinematografica all’insegna della cooperazione tra pari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA