A Corto Dorico è l'ora della finale per il concorso internazionale Short on Rights - A Corto di diritti

Vittorio Lattanzi ospite a Corto Dorico
Vittorio Lattanzi ospite a Corto Dorico
di Giovanni Guidi Buffarini
3 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Dicembre 2022, 06:00

ANCONA - Il programma odierno di Corto Dorico invita a piazzarsi alla Mole Vanvitelliana di Ancona dal primo pomeriggio e a non schiodare sino a notte fonda. In apertura, la seconda edizione di “Shorts for my Future”, dedicato agli incontri di pitching: quel momento in cui gli autori illustrano in pochi minuti i propri progetti ai produttori, per convincerli a finanziarli.


La sinergia


“Short for my Future”, ideato assieme al regista e sceneggiatore Ciro D’Emilio, è realizzato in sinergia con l’Accademia del Cinema Renoir e Road to Pictures Film Aps, con il sostegno di Fondazione Marche Cultura e Marche Film Commission. Alle 15, al Café Lumière, verranno annunciati i nomi dei due autori marchigiani selezionati dopo una open call loro dedicata. Seguirà una masterclass di pitching tenuta dallo sceneggiatore Marcello Olivieri in cui perfezionare le tecniche per presentare la propria storia. Ingresso libero per gli uditori.

Alle 16, Aula Conferenze del Museo Omero, si terrà un Laboratorio su Informazione e Fake News per gli studenti delle superiori, a cura di Vittorio Lattanzi e Augusto Rasori, colonne di Lercio.it. Organizzato da Amnesty International Italia con la redazione del giornale satirico Lercio, il laboratorio si propone di aiutare gli studenti a distinguere le notizie dalle bufale. L’appuntamento inaugura la collaborazione fra Corto Dorico e Lercio. Alle 18,30 al Café Lumière sarà presentato il libro di Lercio “Mock’n’troll. Mock journalism, troll, fake news e altri anglicismi a caso, da Benjamin Franklin ai giorni nostri” (People Edizioni), presenti Lattanzi e Rasori. A seguire, stesso luogo, l’incontro con Paolo Pignocchi di Amnesty sul tema Contrasto al discorso d’odio.

Alle 19 in Auditorium proiezione, in anteprima regionale e in collaborazione con Porretta Cinema, di “Porpora” di Renato Cannavò, documentario inserito nella storica sezione Cinemaèreale. Le battaglie del ‘77, le folli notti romane: in un road trip, la leader del movimento trans Porpora Marcasciano rivive la propria formazione politica e umana insieme a Vittorio, testimone di una nuova generazione.


Il concorso


Alle 21,15 in Auditorium, Il Tg dei Diritti, a cura di Lercio. E a ruota, la Finale del concorso internazionale Short on Rights - A Corto di diritti. In lizza: “Aux Enfants la Guerre” di Joseph Incardona; “The Shadow of the Crows” di Elvira Barboza; “Split Ends” di Alireza Kazemipour; “Justice” di Marc Faye; “Murder Tongue” di Ali Sohail Jaura; “Warsha” di Dania Bdeir; “Get Home Safe” di Tamara Denić, quest’ultimo scelto dal pubblico della semifinale. Il Premio Amnesty International sarà assegnato dalla Giuria di Qualità composta da Riccardo Noury (Portavoce Amnesty Italia), Laura Petruccioli (Referente Progetto Arte e Diritti Umani Amnesty Italia), Vittorio Lattanzi di Lercio e da un delegato di Amnesty Ancona. Saranno assegnati inoltre il Premio del Pubblico e il Premio della Giuria Giovani. Infine, a mezzanotte al Café Lumière: Corto Dorico Short on Rights Party, Diritti J-Set, in collaborazione con Raval Family.

© RIPRODUZIONE RISERVATA