Cinematica ad Ancona chiude la prima parte con “Olmo" di Calvaresi e l'omaggio al Teknoartivista Verde

Domenica 20 Giugno 2021 di Giovanni Guidi Buffarini
La locandina di Olmo, un film di legno che a Calvaresi ha fruttato il Globo d oro

ANCONA - Terzo e ultimo giorno della prima parte dell’edizione numero otto di Cinematica, festival attento ai linguaggi del contemporaneo e alle nuove tecnologie ma capace di mantenere lo sguardo fermo sull’importanza del corpo come primo e insostituibile generatore di senso. Giornata intensa, tanti gli appuntamenti nei diversi spazi della Mole Vanvitelliana di Ancona. Da mattina a sera.

 


Si comincia alle 10 con Ricordi di Famiglia - Laboratorio per Famiglie, a cura dello staff del Museo Omero. I bambini potranno raccontarsi attraverso un grande libro di cartone già rilegato, senza colori e matite ma solo con colla e forbici e tanti diversi materiali. Alle 15, un altro evento dedicato ai più piccoli, dai 6 anni ai 12: il Laboratorio di Falegnameria tenuto da Davide Calvaresi. Per costruire il proprio burattino sul modello del corto animato “Olmo, un film di legno”, che a Calvaresi ha fruttato il Globo d’oro. Il film verrà poi proiettato alle 18.30 e replicato alle 22.15 nella Sala delle Polveri. Posti limitati a 40: prenotarsi.

Alle 19 inizia l’omaggio al Teknoartivista Giacomo Verde, scomparso un anno fa. Iniziativa a cura di Alessandro Bracalente, con il supporto di Anna Maria Monteverdi e dell’Archivio Giacomo Verde e in collaborazione con l’Accademia Di Belle Arti di Macerata. Verde, una delle più importanti figure dell’arte elettronica italiana, è stato impegnato sin dai primi anni Ottanta nella ricerca di un’arte svincolata dai generi, caratterizzata dalla contaminazione e dall’ibridazione dei linguaggi. Sarà proiettato il suo video “Solo limoni”, documentazione videopoetica delle proteste contro il G8 di Genova.


Cinematica 2021 riprenderà, proponendo una seconda parte più specificamente performativa, dal 6 agosto e fino all’8. Sino ad allora è comunque attiva, visitabile ogni giorno dalle 18 alle 22 (lunedì esclusi), la mostra CamerAnimata. Un’esposizione, curata da Bruno Di Marino, dei lavori di quattro importanti autrici di cinema di animazione, tutte di origine e formazione marchigiana. Si tratta di Mara Cerri, Magda Guidi, Beatrice Pucci e Claudia Muratori. La mostra include inoltre un omaggio a una autrice storica come Marta Foschi, mai celebrata secondo i propri meriti nella sua terra d’origine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA